Bambini in alto mare

17 Novembre 2014 – Cena benefica

La notte delle stelle

Si è inaugurata con successo la tredicesima edizione de “Il Bello che fa Bene”, l’evento che unisce lusso ed etica, alla Triennale di Milano. Lunedì 17 novembre il Bello si è sposato con il Buono, nel corso di una serata speciale iniziata con un cocktail e un’asta che ha visto come protagonisti prodotti donati ad Ai.Bi. dalle più prestigiose aziende del mondo del design, della moda, della tecnologia convinte dell’importanza di coniugare una scelta di stile con una buona azione.

Il momento clou della serata è stato quello della Cena di Gala realizzata da un vero e proprio guru della Cucina: lo chef stellato Fabio Barbaglini, che ha deliziato gli ospiti con un menu esclusivo e davvero apprezzato. Nel corso della cena, sono stati battuti all’asta da Max Laudadio, testimonial e ambasciatore storico di Ai.Bi. alcuni oggetti icona della moda, del design internazionale, dell’enologia e opera d’arte realizzata in esclusiva per Ai.Bi. dall’artista Davide Puma: tra una portata e l’altra, i fortunati ospiti si sono contesi “oggetti del desiderio” come l’esemplare, lo champagne Jacquesson (famoso perché il preferito da Napoleone) della Pellegrini Spa, la poltroncina Wave di Montbel firmata da Joshua Oppenheimer, vincitore del Premio della Giuria alla scorsa Mostra del Cinema di Venezia per “The Look of Silence”, una stella delle due ruote di produzione italiana, la Vespa della Piaggio versione Pan di Stelle in edizione esclusiva per il Bello che fa bene e la foto “Il secondo gigante” scattata da Max Laudadio e facente parte della serie: I Giganti – Stati Uniti 2011.

Il merito del successo va anche a Max Laudadio, brillante “animatore” dell’asta, e agli illustri ospiti che hanno generosamente messo mano al portafogli scegliendo tra le infinite proposte delle aziende amiche di Ai.Bi. il regalo perfetto per sé, i propri amici e famigliari con in più la certezza di portare un contributo prezioso al benessere di un bambino in difficoltà.

Un grazie particolare va alle aziende partner, come, tra gli altri, Acquachiara, Alessi, Antonella Bondi, Caos Creo, Corneliani, Emilio Pucci, Ferrarelle, Park Hyatt Milano e Vanni e Derapage che hanno deciso di donare i loro pezzi più pregiati affinché venissero battuti all’asta.

C’è grande soddisfazione per la riuscita di questa serata – dice il Presidente di Ai.Bi. Marco Griffini – ancora una volta abbiamo dimostrato che “il bello” può far anche “bene” e che, con il supporto di aziende che credono nella solidarietà si possono fare grandi cose.

Per ulteriori informazioni:
Chiara Angeli tel. 02.98822313
email: chiara.angeli@aibi.it

Ecco la gallery fotografica della serata