Bambini in alto mare
<<indietro

Hotpoint: asta di beneficenza su Charitystars per la Family House di Ai.Bi

hotpoint-quadroQuanto vale la vita di un bambino abbandonato? Ha un prezzo il suo  futuro? Si può quantificare economicamente il suo bisogno di amore e di casa accogliente e sicura? Sono domande a cui non è facile dare una risposta “matematica” ma sono comunque quesiti esistenziali a cui una risposta si può e deve dare…con fatti concreti.

Ognuno può farlo nel proprio piccolo: contribuendo a iniziative come l’asta di beneficenza online promossa da Hotpoint  per supportare il progetto Family House di Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini.

L’asta si svolgerà dal 14 al 28 ottobre sul sito charitystars.com: oggetto è un’opera dello street artist Danilo Pistone in arte Neve che ha realizzato per Hotpoint una tela con tecnica mista spray e pennello con l’obiettivo di raccontare la stretta relazione che unisce i bambini e il colore.

I proventi dell’asta promossa da Hotpoint saranno interamente destinati ad Ai.Bi., per contribuire allo sviluppo del progetto Family House, clinica ad alta specializzazione in grado di fornire assistenza sull’abbandono e sull’accoglienza.

Perché l’abbandono e la sofferenza sono le macchie più difficile da cancellare. Per questo Hotpoint, storico marchio per la produzione di grandi e piccoli elettrodomestici, ha deciso di affiancare Amici dei Bambini nella sua sfida quotidiana al fianco delle mamme e dei bambini soli e in difficoltà. Lo ha fatto attraverso il progetto di solidarietà “I colori che fanno bene”  presentato il 29 settembre a Milano.

La Family House è una vera e propria “clinica specializzata” per la cura del male dell’abbandono attraverso l’accoglienza: una struttura unica e innovativa recentemente inaugurata in provincia di Milano e capace di ospitare più di 30 persone tra mamme e bambini.

Tutto parte dalla nuova rivoluzionaria lavatrice di Hotpoint che rimuove più di 100 macchie a soli 20°, senza danneggiare colori e tessuti– dichiara Andrea Riggio, Direttore Marketing Italia di Whirlpool Group e Indesit Group -. Per il lancio di questa novità abbiamo pensato a chi di macchie se ne intende davvero, bambini e genitori, e abbiamo deciso di non prenderci cura solo di capi colorati e delicati, ma anche di chi ogni giorno si prende cura dei bambini, in particolare quelli in difficoltà. I colori che fanno bene è un progetto per noi molto importante e siamo sicuri che anche grazie al sostegno di Neve potremo supportare l’associazione  Ai.Bi. e i suoi bambini nel modo migliore”.

Seguici:

Articoli correlati