Adozione Internazionale. Droga, alcol, violenza… Caterina e Iñaki, 10 e 6 anni, soli e abbandonati, ora vorrebbero scoprire cos’è l’amore di una mamma e un papà 

Scheda inserita il:  08/01/2021

Anno di nascita: 2011, 2014

Provenienza: Sud America

Nessuna patologia evidenziata

Richiedi informazioni su questi bambini

Caterina e Iñaki  sono due fratelli sudamericani di 10 e 6 anni e mezzo, parte di una fratria più estesa.

Data la grave negligenza e la trascuratezza da parte dei genitori biologici, causata da problematiche legate all’abuso di sostanze stupefacenti e di alcol, nonché da violenza domestica, tutti i bambini sono stati oggetto di interventi e misure di protezione fin dalla tenera infanzia.

Il tentativo di inserimento dei bimbi, nella famiglia allargata paterna (nonni), non ha portato al risultato sperato, così nel 2017 i due minori sono stati collocati in istituto dove si trovano tutt’ora e dove sono stati dichiarati adottabili.

Caterina frequenta la 4 elementare, non ha particolari difficoltà, ma ogni cambiamento influisce sulle sue capacità di apprendimento e sul livello di attenzione e concentrazione E’ una bambina riservata che non ama né esporre oralmente né mostrare in pubblico il proprio lavoro.

Iñaki frequenta l’asilo nella stessa scuola della sorella. È  un bambino socievole, provvisto di una grande immaginazione che riesce ad adattarsi ai vari contesti, nonostante la sua inquietudine motoria e l’agitazione che lo caratterizza.

Entrambi i bambini hanno sviluppato delle buone relazioni affettive con i propri compagni di classe e con gli insegnanti.

Attualmente i due fratellini, data l’emergenza sanitaria in corso, svolgono lezione in modo virtuale, rimanendo in istituto, accompagnati dagli educatori nelle varie attività.

Caterina è una bambina timida, riservata e timorosa, non esprime facilmente le sue emozioni e quando si sente triste o arrabbiata preferisce ritirarsi in se stessa.

Al contrario Iñaki è un bambino curioso, irrequieto e iper-reattivo, che esterna le sue emozioni, talvolta anche in modo aggressivo, ma quando capita, poi sa chiedere scusa.

Caterina e Iñaki stanno ancora lavorando sul concetto di adozione, che accolgono con sentimenti ambivalenti: da una parte esprimono un grande desiderio di essere inseriti insieme in una nuova famiglia che li ami e li faccia giocare, dall’altro hanno timore di lasciare un ambiente conosciuto e prevedibile e affidarsi a persone sconosciute.

I due bimbi hanno una significativa relazione fraterna, si riconoscono e si cercano. Proprio per questo è importante siano adottati assieme.

Per loro cerchiamo una famiglia con una grande vitalità. Due genitori  comunicativi, pazienti e giocosi, che sappiano offrire il giusto spazio e la giusta attenzione ad ogni bambino, nel rispetto della loro età e dei loro bisogni individuali, favorendo nel contempo la creazione di un legame stabile.

Richiedi informazioni su questi bambini