Adozione Internazionale. Dylan, 8 anni: “affrontare la dialisi sarebbe più facile se sapessi di avere accanto a me una mamma e un papà”

Scheda inserita il: 14/10/2022

Anno di nascita: 2014

Provenienza: Sud America

Patologia renale cronica e problemi ortopedici

Richiedi informazioni su questo bambino

Dylan è un bambino sudamericano che tra poco compirà 8 anni.

Figlio di madre adolescente, Dylan, da circa 6 anni vive in una famiglia affidataria. Il bimbo soffre dalla nascita di una patologia renale: rene policistico QUI, per la quale dall’età di 7 mesi, è sottoposto a dialisi giornaliera.

In conseguenza e correlati alla patologia renale, Dylan ha problemi ortopedici all’anca, per cui si prevede un’operazione chirurgica, inoltre beneficia di sostegno a livello psicologico e di terapia occupazionale.

Malgrado la malattia, che lo sottopone ad un trattamento farmacologico complesso e alla dialisi in attesa di trapianto, Dylan è un bambino solidale, empatico e socievole con tutti. È assolutamente autonomo in tutte le attività quotidiane e non ha problemi di motricità sia fine che grossa: cammina, corre, salta, va in bicicletta e gioca a calcio, inoltre si lava, si veste e mangia in modo autonomo.

È stato scolarizzato con un po’ di ritardo e purtroppo, come tutti i bambini del mondo, ha dovuto attraversare i due anni di pandemia da Covid 19, con particolari attenzioni e restrizioni, nel suo caso ancora più specifiche. Attualmente quindi, frequenta l’anno di transizione verso la scuola primaria, sa usare le forbici, la matita, colora, riconosce le lettere e i numeri, riesce a leggere alcune parole e sa scrivere il suo nome, in generale gli piace andare a scuola e conoscere cose nuove.

Tra i suoi cibi preferiti ci sono i fagioli e il riso con il pollo, gli piacciono i puzzle e i lego, ama la musica, ha paura dei cani grandi.

Da grande, Dylan vorrebbe fare il poliziotto per difendere le persone.

Dato il suo vissuto non capisce perfettamente cosa significa avere una mamma e un papà tutti per sé, senza sovrapporli alle figure che attualmente si prendono cura di lui, con una funzione anche e soprattutto medica.

Per Dylan speriamo davvero di trovare due genitori con grande disponibilità e pazienza, che non si lascino spaventare dalla malattia e dalle cure necessarie per Dylan, nella consapevolezza che tutto ciò che dovrà affrontare diventerà più facile e meno pauroso, se accompagnato dall’affetto e dalle premure di mamma e papà. Due genitori che possano contare sulle rispettive famiglie allargate, di supporto nei momenti critici. Due genitori che, colmi di speranza, si sentano chiamati a ridare dignità filiale a Dylan, contro tutto e tutti.

In associazione sono disponibili foto e video del bambino.

Richiedi informazioni su questo bambino