Adozione urgente per Immanuel 11 anni: “Vorrei una famiglia che non mi picchi, non mi insulti, che mi ami e che… mi porti in piscina”

Scheda inserita il: 06/08/2021

Anno di nascita: 2010

Provenienza: Sud America

lieve disturbo dello sviluppo intellettivo e del linguaggio

Richiedi informazioni su questo bambino

Immanuel è un bambino sudamericano di 11 anni appena compiuti, dichiarato adottabile un paio di anni fa insieme ai suoi fratelli di 10 e 6 anni, ma allontanati dalla famiglia di origine da più tempo.

Dal momento che per i fratelli è già stata individuata una possibile famiglia adottiva, si cerca con urgenza una famiglia anche per Immanuel, in modo che tutti e tre possano lasciare il loro Paese di origine insieme.

I 3 bambini fanno parte di una fratria ancora più estesa, che a causa di molteplici cause – negligenza, violenza domestica, abuso di sostanze, fragilità psichiche, problemi abitativi ed economici – hanno vissuto per un certo periodo di tempo in famiglia e poi sono stati collocati in protezione, essendo impossibile il recupero delle figure genitoriali e della famiglia allargata.

Immanuel frequenta la 4a elementare, con le modalità consentite in base all’evolversi della pandemia, che nel suo caso, hanno inciso ulteriormente sull’apprendimento.

Immanuel presenta dei ritardi cognitivi e un disturbo intellettivo di grado lieve che, unito alla bassa tolleranza alla frustrazione e alla facilità di distrazione, hanno determinato il ritardo nella sua scolarizzazione e rendono più difficile il completamento delle attività e l’acquisizione degli apprendimenti, infatti sia nella lettura, che nella scrittura, sia nel calcolo, non raggiunge gli standard previsti per la sua età cronologica.

A ciò si aggiunge qualche difetto di pronuncia dovuto alla labiopalatoschisi, per cui è già stato operato due volte sia nell’infanzia, che recentemente.

A causa di questo problema, ha anche subito atteggiamenti di derisione da parte dei compagni, che inficiano la sua autostima e scatenano la sua aggressività e ostilità, quando si sente provocato.

Ciononostante, Immanuel è un bambino attivo, curioso, vivace e affettuoso, il suo sviluppo globale, a livello motorio e sociale non presenta alcun tipo di ritardo.

All’inizio della relazione è timido e insicuro, ma in una situazione di fiducia riesce ad esprimere i suoi sentimenti e ad interagire, anche affettivamente, con le persone. Inoltre, è un bambino resiliente, che ha dimostrato di poter far fronte sia ai suoi problemi personali, che ai vari cambi di famiglia e istituto e che riesce a proiettarsi in un futuro diviso dai fratelli, ai quali è molto legato, soprattutto a quello di 10 anni.

Immanuel ama giocare a calcio, ma anche ai videogiochi, gli piace disegnare e dipingere, ma anche guardare la TV, soprattutto i Power Rangers.

Il bimbo è consapevole che la sua adozione avverrà separatamente dai fratelli, all’inizio non l’accettava, ma gradualmente ha compreso la situazione e sebbene mostri tristezza al pensiero di non vivere più insieme a loro, è ben predisposto ad avere una sua famiglia, “che non lo picchi o insulti, ma che lo ami e lo porti a passeggiare e in piscina, e che magari abbia un cane”, secondo le sue parole.

Per questo è così importante trovare quanto prima una famiglia per lui, anche con altri figli più grandi presenti, in modo che tutti e tre possano lasciare il Paese insieme, consapevoli che ognuno avrà una propria famiglia e che starà finalmente bene.

In associazione sono disponibili foto del bambino.

Richiedi informazioni su questo bambino