Carolina e Marcelo sono due fratellini sudamericani di 9 e 6 anni che dopo tanta sofferenza hanno bisogno di rifiorire

Scheda inserita il: 17/07/2020

Anno di nascita: 2011 e 2014

Provenienza: sud America

Disturbi del comportamento, iperattività e ritardo cognitivo

Richiedi informazioni su questi bambini

Carolina e Marcelo sono due fratelli sudamericani di 9 e 6 anni entrati in istituto un paio di anni fa, ma con una lunga storia di accompagnamento familiare, da parte dei servizi sociali alle spalle.

La famiglia di Carolina e Marcello ha presentato fin dalla nascita del primo figlio, fratello maggiore dei due bambini, dinamiche disfunzionali che, sommate alla negligenza dei genitori, alla violenza domestica, alla poca cura verso i figli e al disinteresse per le loro necessità sia fisiche che psicologiche, oltre che alla scarsa volontà di seguire i consigli ed il percorso offerto a sostegno della genitorialità, hanno influito notevolmente ed in modo negativo sullo sviluppo dei figli.

Carolina ha 9 anni ed è una bambina sensibile, con uno stato d’animo oscillante e un temperamento reattivo. Può essere calma e allegra, ma sotto stress mostra rabbia, aggressività e impulsività, evidenziando in tali occasioni risorse psico-emotive proprie di una bambina di età molto inferiore, con bassa tolleranza alla frustrazione e deregolazione emotiva.

Anche con il fratellino Carolina ha una relazione di tipo ambivalente. Pur mostrandogli affetto, il più delle volte tende a porsi in competizione con lui, anteponendo i propri bisogni e la necessità di essere riconosciuta da parte degli altri, sia in ambito scolastico, che ricreativo e dimostrando inoltre una bassa autostima.

Marcelo ha 6 anni ed è un bambino felice, premuroso ed intelligente, anche se, a causa della grande deprivazione affettiva in cui ha vissuto, riesce con difficoltà a stabilire relazioni con gli altri, basate principalmente sulla necessità di soddisfare i propri bisogni. Anche lui come la sorella ha una bassa tolleranza alla frustrazione, mostra un atteggiamento difensivo e può reagire con rabbia ed aggressività quando si sente minacciato.

Carolina, prima della pandemia, stava frequentando la 4° elementare, ma purtroppo, a causa dell’emergenza, il percorso scolastico è stato interrotto. Nonostante le difficoltà dovute al deficit di attenzione e al ritardo cognitivo, la bimba mostra una grande volontà di apprendere e beneficia di un sostegno individuale permanente.

Marcelo invece, frequentava la scuola dell’infanzia ed era inserito nella classe di transizione, ma anche lui è stato costretto ad interrompere le lezioni.

Entrambi i fratelli sono inseriti in un percorso, tuttora attivo, teso ad affrontare terapeuticamente le loro difficoltà personali in vista di una possibile adozione. I bambini stanno lavorando nello specifico sull’elaborazione dell’allontanamento dalla famiglia di origine, sulla ricostruzione della relazione fraterna, nonché sullo sviluppo di risorse personali per la regolazione emotiva e l’accettazione di norme e limiti.

Tutto questo lavoro potrebbe dare risultati maggiori e concorrere ad un recupero più efficacie, nonché più veloce, se i bambini potessero contare su figure di riferimento affettive e stabili, come possono esserlo solo una mamma ed un papà.

Cerchiamo per loro una coppia ben strutturata, con una famiglia allargata disponibile ad aiutare nell’impegnativo, ma entusiasmante compito di permettere a questi due piccoli angeli di rifiorire.

In associazione sono disponibili le foto dei bambini.

Richiedi informazioni su questi bambini