Emergenza Terremoto Italia

Un paese ci vuole: ricostruzione sociale ad Amatrice

“Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”. C. Pavese

La notte tra il 23 e il 24 agosto un violento terremoto ha colpito il Centro Italia provocando centinaia di vittime, interi paesi distrutti e un numero incerto di sfollati. Le conseguenze psicologiche che seguono ad un evento così traumatico sono potenzialmente devastanti soprattutto per i bambini e gli adolescenti: ansia, paura, panico e profonda insicurezza.
Insieme possiamo contribuire alla ricostruzione del tessuto sociale di Amatrice, offrendo a bambini, ragazzi e alle loro famiglie sostegno psicologico e laboratori per rielaborare il trauma vissuto.

Amici dei Bambini è uno dei 3 soggetti premiati nell’ambito del bando “Giorno del Dono 2016” dedicato quest’anno agli interventi di ricostruzione sociale nelle aree del Centro Italia colpite dal sisma del 24 agosto. Il progetto “Un Paese ci vuole” ha ottenuto il riconoscimento di un contributo di 11mila euro offerto dall’Istituto Italiano della Donazione, di cui Ai.Bi. fa parte, e dal Banco Popolare. Il premio è stato consegnato a Roma mercoledì 30 novembre 2016, nel corso dell’evento “La cultura del dono premia”.