“Ti preghiamo Padre buono per tutti i bambini che vivono nei Paesi in guerra. Perché cessino le violenze e si riprenda la via del dialogo”.

IL FILO DELLA PREGHIERA di giovedì 3 febbraio (ore 21.00)

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo. Amen.

Inno allo Spirito Santo

… Dona ai tuoi fedeli,
che solo in te confidano,
i tuoi santi doni.

Dona virtù e premio,
dona morte santa,
dona gioia eterna.
Amen.

 

La voce dei figli

“Preghiamo per tutte le persone che lavorano all’interno delle associazioni e fanno sì che le adozioni siano possibili”

(Kakà 14 anni)

 

Stralcio dall’udienza generale di Papa Francesco del 2 febbraio 2022: Catechesi su San Giuseppe: 10. San Giuseppe e la comunione dei santi.

“… Cristo è il legame che ci unisce a Lui e tra di noi che ha un nome specifico: questo legame che ci unisce tutti, fra noi e noi con Cristo, è la “comunione dei santi”. Non sono i santi a operare i miracoli, no!… i santi non operano miracoli, ma soltanto la grazia di Dio che agisce attraverso di loro. I miracoli sono stati fatti da Dio, dalla grazia di Dio che agisce tramite una persona santa, una persona giusta. Questo bisogna averlo chiaro…

«La comunione dei santi è precisamente la Chiesa»… Che cosa significa questo? Che la Chiesa è riservata ai perfetti? No. Significa che è la comunità dei peccatori salvati… Nessuno può escludersi dalla Chiesa, tutti siamo peccatori salvati…  Sempre grazie a Lui noi formiamo un solo corpo… siamo tutti un corpo, tutti uniti per la fede, per il battesimo, tutti in comunione: uniti in comunione con Gesù Cristo. E questa è la comunione dei santi.

Cari fratelli e care sorelle, la gioia e il dolore che toccano la mia vita riguarda tutti, così come la gioia e il dolore che toccano la vita del fratello e della sorella accanto a noi riguardano anche me. Io non posso essere indifferente agli altri, perché siamo tutti parte di un corpo, in comunione. In questo senso, anche il peccato di una singola persona riguarda sempre tutti, e l’amore di ogni singola persona riguarda tutti. In virtù della comunione dei santi, di questa unione, ogni membro della Chiesa è legato a me in maniera profonda – ma non dico a me perché sono il Papa – siamo legati reciprocamente e in maniera profonda, e questo legame è talmente forte che non può essere rotto neppure dalla morte…”.

Momento di silenzio (la durata è a discrezione di ciascuna famiglia)

 

Le preghiere delle famiglie:

Anna chiede a tutti noi di pregare così: “Scrivo per mio figlio perché è diventato irascibile nei miei confronti, grida sempre, a volte sembra posseduto, si mette contro i fratelli minacciandoli e sfidandoli. Caro Padre, che devo fare, mi aiuti con una forte preghiera, si chiama Giovanni. Grazie”.

Cristina e Paolo chiedono a tutti noi di pregare così: “Ti preghiamo Padre buono per tutti i bambini che vivono in Paesi coinvolti in guerre e che ne subiscono le conseguenze. Ucraina, Siria, Libia, Yemen. Cessino le violenze e si riprenda la via del dialogo. In particolare, ti preghiamo per i bambini soldato dello Yemen. Che possano esser liberati al più presto da questa assurda e terribile situazione. Amen”.

 

Tutti noi insieme, chiediamo al Signore di custodire questi amici: Morgan e Samuele, Lucas e Samuel con Jesuane, Paul, Marta, Andrea, Esther, Stefania, Francesca e Veronica, Xiuxiào, Filippo e Annalia, Giacomo, Jussara, Rafael, Kamelia, Fabio, Giuly, Pasquale, Martin, Gabriele e Pietro, Antonella, Daniela, Julia e Marjana, Rayan, Ray, Cindy, Mery, Artur, Mariangela, Rabia, William, Ronny, Kasambi, Chenchèn, Giulia, Aurora, Kevin e Francesco, Rosa, John, Paulo, Kakà, Maddi, Valentin, Johan e Cinthia.

(Ciascuno aggiunga i propri cari e ce lo comunichi, così li inseriamo. Indicateci anche le situazioni risolte, potremo così condividere con gioia gli effetti della nostra fiduciosa preghiera).   

 Padre nostro…

 

Pensiero del giorno:

“Ogni opera d’amore fatta con il cuore avvicina a Dio”

(Madre Teresa di Calcutta)

Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male, e ci conduca alla vita eterna.

Amen.

Si consiglia di avere un simbolo, un oggetto o altro che ci permetta di fare un po’ di “deserto” intorno a noi (una Bibbia, o un crocefisso, o altro). Si consiglia inoltre che la preghiera sia recitata dalla coppia. Per coloro che recitano la Liturgia delle Ore potrebbe precederla o seguirla. Giorno previsto: il giovedì alle ore 21,00 (secondo le possibilità di ciascuna famiglia).

 Coloro che volessero inviarci le proprie preghiere o volessero chiedere di pregare per una persona a loro cara possono contattarci all’indirizzo: ilfilodellapreghiera@aibi.it

 

L’Associazione LA PIETRA SCARTATA da anni accompagna e supporta le famiglie nella vocazione a prendersi cura dei bambini abbandonati o temporaneamente allontanati dalla propria famiglia, conservando o restituendo loro la dignità di figli, mentre si rende testimonianza dell’Amore di Dio nell’accoglienza familiare affidataria o adottiva, secondo il carisma proprio del sacramento matrimoniale, vissuto nell’ambito fecondo delle relazioni coniugali.

Sostieni anche tu questa nostra testimonianza e specifica missione, DONA ORA inserendo la causale “sostegno vocazione all’accoglienza familiare”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: