Parto da record in Sud Africa, dove una donna di 37 anni ha dato alla luce 10 gemelli. Come ha dichiarato il padre: “Un miracolo” che lo ha fatto sentire “un prescelto da Dio”


Uno shock. E un miracolo. Queste le parole scelte da un papà che, in una notte di inizio giugno 2021, si è sentito comunicare che i figli partoriti dalla moglie non erano i sei inizialmente previsti dai medici e nemmeno gli otto ipotizzati dopo qualche settimana e ulteriori esami diagnostici. Bensì dieci!
Il fatto è riportato da Africa Rivista, che a sua volta cita come fonti i “media sudafricani”. Teatro dell’evento straordinario, infatti, è un ospedale di Pretoria, in Sud Africa, appunto, dove Gosiame Thamara Sithole, donna di 37 anni, ha partorito dieci gemelli: 7 maschi e 3 femmine. I piccoli sono nati a seguito di un taglio cesareo, programmato alla 29^ settimana, dato che gli esami avevano evidenziato un parto plurigemellare, anche se non di questa portata.

La donna, che ha già altri due gemelli di 6 anni, ha dichiarato di non aver fatto alcuna cura per la fertilità e che, dunque, la gravidanza è del tutto naturale. Una gravidanza da record, che strappa il primato al recente parto di nove gemelli dati alla luce in Marocco solo il mese scorso dalla maliana Halima Cissé.

Il marito, come detto, incassato lo shock iniziale, ha poi dichiarato: “Mi sono sentito un prescelto da Dio per questo miracolo”.
Davanti a questi numeri incredibili, anche se, certo, straordinari, la scarsità delle nascite che da anni attanaglia i Paesi Occidentali si fa ancora più stridente.

Al di là della gioia, la donna ha confessato di essere in difficoltà per aver dovuto lasciare il lavoro all’inizio della gravidanza e di non avere i risparmi necessari per provvedere a tutti i nuovi arrivati. Ma la lieta notizia del record ha fatto scattare spontaneamente la solidarietà di tanti concittadini e di alcune aziende, che si sono fatte avanti con contributi concreti unendosi sotto l’hashtag #NationalBabyShower.

In particolare Survé Philanthropies ha previsto di supportare e assistere la famiglia con un contributo di un milione di Rand (circa 60 mila euro) da pagare in quattro anni con tranches di 250.000 Rand (circa 15 mila euro) all’anno.

© Foto Pretoria News

 

Tags: ,