Carla e Luca chiedono alle famiglie de “La Pietra Scartata”, in questo giovedì 29 aprile, di pregare per le famiglie adottive e affidatarie, perché in questo periodo di incertezza e di rinuncia in tanti ambiti, possano trovare conforto e sicurezza affidandosi  al Cuore Misericordioso di Gesù, affinché Lui  possa diventare sempre di più centrale nella nostra vita e sappia indicarci la direzione che ha pensato per  ognuno noi.

 

 

 

 

 

IL FILO DELLA PREGHIERA (Giovedì 29 Aprile 2021 ore 21,00).

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo. Amen.

 Invocazione allo Spirito Santo

Vieni, o Spirito Santo, Santificatore onnipotente, Dio d’amore.

Tu che hai ricolmato di grazie la Vergine Maria,

che hai prodigiosamente trasformato i cuori degli Apostoli,

che hai infuso un miracoloso eroismo in tutti i tuoi martiri, vieni a santificarci.

Illumina la nostra mente, fortifica la nostra volontà,

purifica la nostra coscienza, infiamma il nostro cuore,

e preservaci dalla sventura di resistere alle tue ispirazioni. Amen.


Preghiera per la famiglia

Mio Signore,
proteggici ed amaci sempre,
che la nostra famiglia rimanga per noi il rifugio sicuro;
che all’interno di essa ognuno di noi possa trovare stima, serenità, amore.
Prega per noi

Stralcio dall’Udienza Generale di Papa Francesco di Mercoledì 28 Aprile 2021: Catechesi sulla preghiera: 31. La meditazione.

“… Per un cristiano “meditare” è cercare una sintesi: significa mettersi davanti alla grande pagina della Rivelazione per provare a farla diventare nostra, assumendola completamente. E il cristiano, dopo aver accolto la Parola di Dio, non la tiene chiusa dentro di sé, perché quella Parola deve incontrarsi con «un altro libro», che il Catechismo chiama «quello della vita»… noi non siamo fatti per correre in continuazione, possediamo una vita interiore che non può sempre essere calpestata… Meditare, per così dire, assomiglierebbe a fermarsi e fare un respiro nella vita… meditare nel contesto cristiano va oltre… Per il cristiano la meditazione entra dalla porta di Gesù Cristo… La preghiera del cristiano è anzitutto incontro con l’Altro, con l’Altro ma con la A maiuscola: l’incontro trascendente con Dio… Non è possibile la meditazione cristiana senza lo Spirito Santo. È Lui che ci guida all’incontro con Gesù. Gesù ci aveva detto: “Vi invierò lo Spirito Santo. Lui vi insegnerà e vi spiegherà. Vi insegnerà e vi spiegherà”. E anche nella meditazione, lo Spirito Santo è la guida per andare avanti nell’incontro con Gesù Cristo… Meditare, per noi cristiani, è un modo di incontrare Gesù. E così, solo così, di ritrovare noi stessi. E questo non è un ripiegamento su noi stessi, no: andare da Gesù e da Gesù incontrare noi stessi, guariti, risorti, forti per la grazia di Gesù. E incontrare Gesù salvatore di tutti, anche di me. E questo grazie alla guida dello Spirito Santo…”.

Momento di silenzio (la durata è a discrezione di ciascuna famiglia)

 

 

Le preghiere delle famiglie:    

Carla e Luca chiedono a tutti noi di pregare per le famiglie adottive e affidatarie, perché in questo periodo di incertezza e di rinuncia in tanti ambiti, possiamo trovare conforto e sicurezza affidandoci al Cuore Misericordioso di Gesù. Gli chiediamo di consolarci nei momenti di solitudine e di perdonarci le nostre debolezze; di diventare sempre di più centrale nella nostra vita e di indicarci la direzione che ha pensato per noi. Affidiamo anche alla Sua cura i bambini che ogni giorno aspettano l’amore di una famiglia.

Tutti noi insieme, chiediamo al Signore di custodire questi amici: Morgan e Samuele, Lucas e Samuel con Jesuane, Paul, Marta, Andrea, Esther, Stefania, Francesca e Veronica, Xiuxiào, Filippo e Annalia, Giacomo, Jussara, Rafael, Kamelia, Fabio, Giuly, Pasquale, Martin, Gabriele e Pietro, Antonella, Daniela, Julia e Marjana, Rayan, Ray, Cindy, Mery, Artur, Mariangela, Rabia, William, Ronny, Kasambi, Chenchèn, Giulia, Aurora, Kevin e Francesco, Rosa, John, Paulo e Kakà.

(Ciascuno aggiunga i propri cari e ce lo comunichi, così li inseriamo. Indicateci anche le situazioni risolte, potremo così condividere con gioia gli effetti della nostra fiduciosa preghiera).   

 

Padre nostro…

 

Pensiero del giorno:

 “La gioia è la speranza

di una felicità eterna”

(Madre Teresa di Calcutta)

Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male, e ci conduca alla vita eterna.

Amen.

 Si consiglia di avere un simbolo, un oggetto o altro che ci permetta di fare un po’ di “deserto” intorno a noi (una Bibbia, o un crocefisso, o altro). Si consiglia inoltre che la preghiera sia recitata dalla coppia. Per coloro che recitano la Liturgia delle Ore potrebbe precederla o seguirla. Giorno previsto: il giovedì alle ore 21,00 (secondo le possibilità di ciascuna famiglia).

 Coloro che volessero inviarci le proprie preghiere o volessero chiedere di pregare per una persona a loro cara possono contattarci all’indirizzo: ilfilodellapreghiera@aibi.it.

 

Tags: