Nepal

 

Versa la tua quota online

Hai già attivato un sostegno con Ai.Bi. e vuoi versare la tua quota online?
Versa qui >>

 
 

Sostieni a Distanza una Comunità

Scuola SHREE ARUNODAYA SECONDARY SCHOOL

 
Scuola SHREE ARUNODAYA SECONDARY SCHOOLI

Scuola SHREE ARUNODAYA SECONDARY SCHOOL

La scuola è ubicata ad Arubari, un’area di Kathmandu in cui vivono moltissime famiglie disagiate. Le necessità alle quali vogliamo far fronte sono legate alla necessità di maggiore personale, potenziamento delle infrastrutture e interventi personalizzati sui bambini.

 
 

Attività post-emergenza terremoto Nepal

Più di un anno dopo il terremoto che ha devastato il Nepal, il Paese si trova ancora in stato di emergenza. Continua quindi ad essere determinante l’impegno di Ai.Bi, che nel quadro degli interventi del post-sisma, sta seguendo un progetto di ricostruzione di una scuola per bambini disabili nel distretto di Sindupalchowk e tre iniziative per la realizzazione di tre centri diurni per bambini, nei distretti di Lalitpur e Kathmandu. Inoltre, le attività nel paese prevedono vari programmi di supporto familiare ed interventi integrati da svolgersi con le famiglie povere e vulnerabili nei distretti di Kathmandu, Lalitpur, e le donne di Sindupalchowk, attraverso un approccio integrato di supporto alle famiglie e alle donne, che va dalla previsione di attività generatrici di reddito con strategie di supporto economico, alla promozione dello sviluppo integrale della prima infanzia dei bambini vulnerabili, per prevenire l’abbandono scolastico e migliorare la qualità di vita tra i bambini in età scolare. Infine, sempre nel quadro degli interventi post sisma, Ai.Bi come continuazione dei programmi portati avanti negli anni passati con il St. Xavier college e lo SWI, prevede la continuazione dei due corsi per la formazione di assistenti sociali al fine che vengano impiegati nei distretti più vulnerabili del Paese.

 

Aiutaci a salvare i bambini del Nepal!

Cosa facciamo in questo momento:

a seguito del terremoto, diverse aree che già versavano in una situazione di emergenza sono diventate ancora più vulnerabili. Per questa ragione, dopo 8 anni di proficua collaborazione con il centro Paani, durante i quali abbiamo portato avanti con successo moltissime attività di sostegno all’infanzia e programmi di supporto genitoriale, migliorando le condizioni di vita di tante famiglie beneficiarie, abbiamo deciso di rivolgere il nostro supporto ad un’altra area vulnerabile, la cui popolazione versa in condizioni di estremo disagio. Da quest'anno pertanto abbiamo iniziato a supportare la scuola pubblica Shree Arunodaya, i bambini di questa scuola provengono da famiglie per la maggior parte migrate dalle zone rurali del Paese, specialmente dalle regioni di Terai e Hill, da dove per mancanza di risorse e possibilità di impiego sono venute a Kathmandu nella speranza di offrire un futuro ai propri figli, ma che in molti casi si sono invece ritrovate a vivere in condizioni di estrema povertà. L'istituto è frequentato da circa 1.100 studenti, che vanno dall’asilo alla scuola secondaria (da circa 4 a 16 anni): al piano terra sono ubicati l’asilo che Ai.Bi ha contribuito ad avviare nel 2014, e le aule per i bimbi più piccoli, mentre sugli altri piani vi sono le classi con i ragazzi più grandi. All’interno dell’asilo vi sono attualmente una quarantina di bambini, di età compresa tra i 4 e i 6 anni (alcuni bambini sono più grandi poiché provengono dai villaggi periferici e talvolta non hanno superato l'esame di ammissione alla scuola primaria, in Nepal devono saper scrivere e contare prima di entrare alle scuole elementari e hanno un esame da superare), tuttavia, soltanto una ventina frequentano regolarmente le classi, poiché l’asilo è aperto solamente dalle ore 10 alle ore 3, e questo impedisce a molti dei genitori, a causa del lavoro, di portare i figli a scuola.

 

Amici dei Bambini in Nepal

Ai.Bi. Amici dei Bambini è presente in Nepal dal 2006 con interventi che si concentrano nella Valle di Kathmandu, dove il numero dei bambini a rischio di abbandono e abbandonati è particolarmente elevato. Ai.Bi. ha iniziato la sua attività con misure di pronto interventofornitura di materiali di prima necessità per scuole ed istituti residenziali – e progetti di tipo socio-sanitario volti al miglioramento delle condizioni igienico sanitarie dei minori, poiché fortemente precarie a causa delle acque inquinate che provocano malattie e infezioni talvolta letali. Inoltre, negli anni Ai.Bi ha sostenuto economicamente varie comunità attraverso l’erogazione di capitali iniziali, l’offerta di percorsi di formazione professionale alle famiglie in difficoltà, la realizzazione di vari programmi di prima infanzia nelle scuole e di attività di sensibilizzazione volti a organizzazioni governative e non governative sui metodi di lavoro nel settore sociale.

 
 
 

News dal Nepal

 
 
Vai all'archivio news paese >>