Adozione a Distanza in Congo

Adozione a distanza: Congo

La Repubblica Democratica del Congo (RDC) è il terzo paese più grande dell’Africa e oltre 80milioni di abitanti. Con il 70% della popolazione sotto il livello di povertà, la RDC è alla 176esima posizione su 187 Paesi per indice di sviluppo umano. Decenni di conflitti armati e instabilità politica hanno provocato milioni di morti e sfollati e una crescita esponenziale di minori abbandonati. Oltre 4 milioni molti dei quali accolti nei tanti istituti fantasma e non autorizzati del Paese. Agli orfani di guerra si aggiungono i bambini ex soldato e quelli cacciati da famiglie non in grado di sfamarli o perché accusati di stregoneria, sotto l’influsso di predicatori che proliferano nelle baraccopoli. La mortalità infantile è del 37% e la malnutrizione colpisce oltre 2 milioni di bambini.

Ai.Bi. opera nella Repubblica Democratica del Congo dal 2008 con interventi di Adozione e Sostegno a Distanza nella città di Goma, capoluogo della provincia Nord Kivu, tra le aree più colpite dalla crisi umanitaria, per garantire protezione, accesso al cibo, cure mediche e istruzione ai minori accolti in due centri: FED e Sodas.
Adotta a Distanza un bambino in Congo

Appelli Adozione a Distanza in Congo

Congo. Naomie, 9 anni non può più studiare, mancano i fondi per mandarla a scuola. Solo tu la puoi aiutare!

Congo. Naomie, 9 anni non può più studiare, mancano i fondi per mandarla a scuola. Solo tu la puoi aiutare!
Naomie sogna di realizzare abiti per le star di tutto il mondo. Ma per ora ciò che le piacerebbe fare ...
Adotta a Distanza

Congo. Carlos 9 anni viveva per strada chiedendo l’elemosina ora sogna di diventare deputato

Congo. Carlos 9 anni viveva per strada chiedendo l’elemosina ora sogna di diventare deputato
Carlos, abbandonato dalla madre, oggi sogna di approvare delle leggi per proteggere i bambini abbandonati. Lo aiutiamo a studiare per realizzare il ...
Adotta a Distanza

Gli interventi di Ai.Bi. in Congo

Centro FED – Association Femme et Developpment

Operativo dal 2007, il centro ospita circa 60 minori orfani di guerra o HIV o sfollati da Masisi e Ruthuru, tra le regioni del Nord Kivu più colpite dagli scontri armati, e donne della periferia di Goma rimaste vedove e prive del sostegno della comunità d’origine. Grazie al Sostegno a Distanza, dal 2012 Ai.Bi. supporta il centro garantendo cibo, beni di prima necessità, vestiti e controlli sanitari periodici, e assicurando, attraverso il pagamento delle rette scolastiche, il diritto allo studio. Negli anni sono stati realizzati diversi interventi di ristrutturazione e costruiti nuovi servizi igienici e docce, migliorando le precarie condizioni igienico sanitarie dei minori accolti.

News

Voglio che anche mia figlia “inizi a capire”…Cosa c’è di meglio di un Sostegno a Distanza nei posti dove io sono stata a compiere la mia missione?

Voglio che anche mia figlia "inizi a capire"...Cosa c’è di meglio di un Sostegno a Distanza nei posti dove io sono stata a compiere la mia missione?
Marianna, ex volontaria espatriata in Congo, ci racconta le emozioni vissute anni fa in un paese lontano. Ed oggi da ... Leggi tutto

Congo: non c’è solo il coronavirus, ma anche l’Ebola

Congo: non c’è solo il coronavirus, ma anche l’Ebola
Sono 522 gli orfani da Ebola solo nella regione di Goma. Ai.Bi. grazie al Sostegno a Distanza si prende cura ... Leggi tutto

Congo. I minori accolti dai Centri SODAS e FED hanno bisogno di tutto. Aiuta Ai.Bi a garantirgli cure, cibo e istruzione. Con il Sostegno a Distanza puoi farlo!

Congo. I minori accolti dai Centri SODAS e FED hanno bisogno di tutto. Aiuta Ai.Bi a garantirgli cure, cibo e istruzione. Con il Sostegno a Distanza puoi farlo!
Ai.Bi. in Congo sostiene l’attività dei centri FED e Sodas. Tra guerra e povertà questi bambini hanno il diritto di ... Leggi tutto
Loading...

Centro di accoglienza Sodas

Dal 2014 il centro accoglie fino a 20 bambini e adolescenti, tra i 5 e 14 anni. Orfani, abbandonati o separati dalle loro famiglie perché sfollati a causa della guerra, i minori accolti nel centro arrivano in condizioni di grave malnutrizione e privazione. Spazi inadeguati per il numero di minori accolti, scarsa igiene, mancanza di acqua potabile e un’alimentazione povera non permettono cure adeguate. Grazie al Sostegno a Distanza, Ai.Bi. supporta il Centro nella presa in carico dei minori accolti fornendo alimenti e beni di prima necessità, come l’acqua potabile e prodotti per l’igiene personale, promuovendo l’istruzione dei bambini accolti e assicurando la consulenza di un medico che ne verifica periodicamente le condizione di salute e di crescita per prevenire la diffusione di malattie infettive, come morbillo e colera.

News

Congo: Clotilde, un compleanno da festeggiare con i nuovi amici del Centro Sodas ma senza una mamma e un papà

Congo: Clotilde, un compleanno da festeggiare con i nuovi amici del Centro Sodas ma senza una mamma e un papà
Abbandonata alla nascita, questa bambina non ha mai perso il sorriso e la voglia di vivere. E noi desideriamo sostenerla ... Leggi tutto

Congo. Romain, orfano di guerra, ha una sola ambizione: diventare medico. Ma ha dovuto interrompere gli studi

Congo. Romain, orfano di guerra, ha una sola ambizione: diventare medico. Ma ha dovuto interrompere gli studi
Ci racconta che vede tante persone soffrire e stare male, che per mancanza di denaro non possono curarsi. Lui vorrebbe ... Leggi tutto

Congo. In attesa di tornare a scuola, noi studiamo con Ai.Bi.

Congo. In attesa di tornare a scuola, noi studiamo con Ai.Bi.
I piccoli ospiti del centro di accoglienza SODAS grazie ad Ai.Bi. e al Sostegno a Distanza possono finalmente prepararsi per ... Leggi tutto
Loading...
Attiva un Sostegno a Distanza in Congo