Adozione a Distanza in Congo

Adozione a distanza: Congo

La Repubblica Democratica del Congo (RDC) è il terzo paese più grande dell’Africa e oltre 80milioni di abitanti. Con il 70% della popolazione sotto il livello di povertà, la RDC è alla 176esima posizione su 187 Paesi per indice di sviluppo umano. Decenni di conflitti armati e instabilità politica hanno provocato milioni di morti e sfollati e una crescita esponenziale di minori abbandonati. Oltre 4 milioni molti dei quali accolti nei tanti istituti fantasma e non autorizzati del Paese. Agli orfani di guerra si aggiungono i bambini ex soldato e quelli cacciati da famiglie non in grado di sfamarli o perché accusati di stregoneria, sotto l’influsso di predicatori che proliferano nelle baraccopoli. La mortalità infantile è del 37% e la malnutrizione colpisce oltre 2 milioni di bambini.

Ai.Bi. opera nella Repubblica Democratica del Congo dal 2008 con interventi di Adozione e Sostegno a Distanza nella città di Goma, capoluogo della provincia Nord Kivu, tra le aree più colpite dalla crisi umanitaria, per garantire protezione, accesso al cibo, cure mediche e istruzione ai minori accolti in due centri: FED e Sodas.
Adotta a Distanza un bambino in Congo

Appelli Adozione a Distanza in Congo

Congo. Jospin Samuel, 11 anni vuole studiare per poter aiutare i suoi nonni. Lo aiutiamo?

Congo. Jospin Samuel, 11 anni vuole studiare per poter  aiutare i suoi nonni. Lo aiutiamo?
L’amore dei nonni ha condotto Jospin Samuel al centro Sodas per poter studiare. Ai.Bi. grazie all’Adozione a Distanza farà di ...
Adotta a Distanza

Congo. Espoir, 5 anni: “Quando sarò grande ti aiuterò, mamma, ma ora vorrei imparare a leggere e scrivere”

Congo.  Espoir, 5 anni: "Quando sarò grande ti aiuterò, mamma, ma ora vorrei  imparare a leggere e scrivere"
La mamma rimasta vedova, non riesce a mantenere la famiglia e così Espoir entra al centro Sodas: ora vuole solo ...
Adotta a Distanza

Gli interventi di Ai.Bi. in Congo

Centro FED – Association Femme et Developpment

Operativo dal 2007, il centro ospita circa 60 minori orfani di guerra o HIV o sfollati da Masisi e Ruthuru, tra le regioni del Nord Kivu più colpite dagli scontri armati, e donne della periferia di Goma rimaste vedove e prive del sostegno della comunità d’origine. Grazie al Sostegno a Distanza, dal 2012 Ai.Bi. supporta il centro garantendo cibo, beni di prima necessità, vestiti e controlli sanitari periodici, e assicurando, attraverso il pagamento delle rette scolastiche, il diritto allo studio. Negli anni sono stati realizzati diversi interventi di ristrutturazione e costruiti nuovi servizi igienici e docce, migliorando le precarie condizioni igienico sanitarie dei minori accolti.

News

Congo. Elizer vuole fare la parrucchiera per rendere sempre più belli i suoi 60 “fratelli”

Congo. Elizer vuole fare la parrucchiera per rendere sempre più belli i suoi 60 "fratelli"
Grazie al Sostegno a Distanza, i ragazzi più grandi del centro FED, che accoglie 60 minori senza una famiglia alle ... Leggi tutto

Progetto Congo. Lotta alla carestia alimentare: i nostri due centri di Goma in prima linea

Progetto Congo. Lotta alla carestia alimentare: i nostri due centri di Goma in prima linea
Ai.Bi. non lascia solo alcun bambino. Fa del suo meglio per accogliere tutti i minori in difficoltà, curandoli e sfamandoli ... Leggi tutto

In Congo ci sono bambini che ancora oggi soffrono la fame. E se fossero tuoi figli?

In Congo ci sono bambini che ancora oggi soffrono la fame. E se fossero tuoi figli?
Ai.Bi. lotta ogni giorno al fianco dei bambini abbandonati del Centro FED perché abbiano ciò che è necessario per vivere, ... Leggi tutto
Loading...

Centro di accoglienza Sodas

Dal 2014 il centro accoglie fino a 20 bambini e adolescenti, tra i 5 e 14 anni. Orfani, abbandonati o separati dalle loro famiglie perché sfollati a causa della guerra, i minori accolti nel centro arrivano in condizioni di grave malnutrizione e privazione. Spazi inadeguati per il numero di minori accolti, scarsa igiene, mancanza di acqua potabile e un’alimentazione povera non permettono cure adeguate. Grazie al Sostegno a Distanza, Ai.Bi. supporta il Centro nella presa in carico dei minori accolti fornendo alimenti e beni di prima necessità, come l’acqua potabile e prodotti per l’igiene personale, promuovendo l’istruzione dei bambini accolti e assicurando la consulenza di un medico che ne verifica periodicamente le condizione di salute e di crescita per prevenire la diffusione di malattie infettive, come morbillo e colera.

News

Congo: Gabriel, quattro anni, solo al mondo e con tanta voglia di vivere

Congo: Gabriel, quattro anni, solo al mondo e con tanta voglia di vivere
Con il Sostegno a Distanza possiamo aiutare Gabriel ed altri bambini a crescere in un paese difficile come il Congo ... Leggi tutto

Progetto Congo. Lotta alla carestia alimentare: i nostri due centri di Goma in prima linea

Progetto Congo. Lotta alla carestia alimentare: i nostri due centri di Goma in prima linea
Ai.Bi. non lascia solo alcun bambino. Fa del suo meglio per accogliere tutti i minori in difficoltà, curandoli e sfamandoli ... Leggi tutto

Congo. Gli Angeli del Sostegno a Distanza. Nyemu, la “mamma” di chi non ha più una mamma

Congo. Gli Angeli del Sostegno a Distanza. Nyemu, la "mamma" di chi non ha più una mamma
Seguiamo una giornata di lavoro di madame Riziki Nyemu con i "suoi" 20 bambini abbandonati al centro Sodas di Goma: ... Leggi tutto
Attiva un Sostegno a Distanza in Congo