SaD News

  Il Giornale del Sostegno a Distanza
 
 
 
 
 
Brasile
 

Non hanno più quella biologica e aspettano quella adottiva: per loro ci sono le mamme “sociali”

Nel giorno della Festa della mamma abbiamo voluto rendere omaggio alle ragazze delle Case di Accoglimento Istituzionale che si dedicano ai bambini ospiti del centro. Prendersi cura quotidianamente di loro, educare bambini che vivono in istituto si é rivelata come una delle professioni speciali: la “Mamma sociale”.

Vai all'archivio news paese >>
 
 
 
 
 
 
Marocco
 

Dal barcone della speranza al corso professionalizzante. Per Amine ora è realtà quell’Europa tanto desiderata

Amine  é uno dei ragazzi che hanno iniziato la formazione presso l’agenzia interinale marocchina Anapec, nell’ambito del progetto finanziato dall’Emilia Romagna, sull’inserimento socio-professionale di giovani care leavers.  Amine é molto forte e coraggioso ed é uno di quei ragazzi della Maison d’Enfants Fassia che ha sempre avuto in mente l’Europa: ha sempre sognato  di raggiungerla in uno di quei barconi della speranza che salpano dalle coste settentrionali del Marocco per raggiungere la vicina Spagna…

Vai all'archivio news paese >>
 
 
 
 
 
Siria
 

Siria. Nuova strage ad Aleppo: 17 bambini uccisi e il mondo resta a guardare

Strage di bambini ad Aleppo, città simbolo del conflitto che sta logorando la Siria da cinque anni: le forze del regime siriano hanno sganciato barili-bomba e missili su alcuni villaggi ribelli a sud della città. Secondo quanto riporta l’Osservatorio siriano per i diritti umani, sono almeno 39 le vittime, tre sono donne e 17 bambini (8 della stessa famiglia), mentre decine sono i feriti. Intanto Palmira, antica città siriana, patrimonio dell’umanità dall’Unesco, rischia di finire vittima della furia iconoclasta dello Stato Islamico, come accaduto ai siti archelogici nel Nord dell’Iraq.

Vai all'archivio news paese >>
 
 
 
 
 
Ucraina
 

Kirill, la storia di un sostegno. “Grazie al mio amico italiano non sono più arrabbiato con il mondo”

Kirill ha un amico speciale, il signor Ferruccio che segue passo dopo passo la sua ‘evoluzione’: “Sono contento di avere regalato ancora un attimo di felicità a questo ragazzo. Gli vedo uno sguardo vivo e intelligente, si presenta sempre pulito e in ordine. Dalle foto che mi ha mandato in questi anni si vede che un po’ è cambiato, non è certo più introverso come era in principio”.

Vai all'archivio news paese >>
 
 
 
 
 
 
Cina
 

Sulle spalle di papà. Finalmente Lin Er guarda il passato dall’alto della sua felicità

Lin Er è un bimbo fortunato. Dopo essere stato accolto nella casa famiglia che dal 2012 Amici dei Bambini gestisce in Cina, a Xi’an, il bimbo ha trovato una famiglia. Anche questo è Sostegno a Distanza: ridurre al massimo il trauma dell’abbandono regalando ai bimbi il calore che poi sperimenteranno nelle loro famiglie adottive.

Vai all'archivio news paese >>
 
 
 
 
 
Nepal
 

Kathmandu. Hari aveva un casa, ora dorme tra le macerie. Puoi aiutarlo con un Sad

Hari aveva una casa, una stanza dove giocare e un piccola cucina dove mangiava con la sua mamma e il suo papà. Da quel terribile 25 aprile, tutto è cambiato. In peggio: non ha più un tetto sulla testa, non ha più un letto ne’ un tavolo attorno a cui sedersi con la sua famiglia. Ora dorme, mangia e gioca sotto una tenda. E d è tra più fortunati.

Vai all'archivio news paese >>
 
 
 
 
 
 
Kosovo
 

La missione di Pan di zucchero far conoscere la bellezza della condivisione, delle regole…dell’essere una famiglia

Proseguono le attività al Pan di Zucchero di Fushe Kosovo. Il Centro servizi alla famiglia ha ospitato questa settimana 4 famiglie che si sono trovate per parlare dell’accoglienza dei minori in affido. Con la presenza della coordinatrice del Pan di Zucchero, le famiglie hanno avuto modo di parlare dell’importanza delle regole all’interno della famiglia e dell’importanza di dare ai bambini dei ritmi precisi rispetto al tempo dei pasti, dell’igiene, del riposo e delle attività ricreative.

Vai all'archivio news paese >>
 
 
 
 
 
Kenya
 

Kevin: “Il SaD mi ha salvato la vita. Il sostegno a distanza è la mia ultima speranza per un futuro migliore”

“Il sostegno a distanza è veramente l’ultima speranza per noi” come dice Kevin Nabiswa un ragazzo di diciannove anni, nato da madre e padre sconosciuti che sono morti lasciandogli solo uno zio che lo costringeva a lavorare nei campi.  Kevin è arrivato al centro all’età di 2 anni fino alla maggiore età. Grazie al SaD Kevin ha una speranza e sta realizzando il suo sogno: completare la scuola superiore.

Vai all'archivio news paese >>
 
 
 
 
 
Congo
 

Au revoir maman

Un velo di tristezza ha segnato l’ultima settimana di marzo dei bambini della Casa Famiglia Ange Gabrielle. I piccoli ospiti del centro, infatti, si sono dovuti separare da una persona a loro molto cara. Una delle educatrici di lungo corso della Casa Famiglia è stata costretta a lasciare i suoi “bambini” per tornare definitivamente nel suo villaggio natale.

Vai all'archivio news paese >>
 
 
 
 
 
Cambogia
 

Altro che ‘special need’… hanno solo bisogno di un amore speciale…!

Solo il 23% dei bambini che vivono in istituto sono realmente bambini orfani: la maggior parte dei bambini viene inviata in istituto perché i genitori sono troppo poveri per assicurargli una vita degna o perché sono bambini “non voluti”. In Cambogia se hanno qualche difetto, un leggero handicap fisico o ritardo mentale, allora si trasformano in un vero e proprio problema per la famiglia: bambini ai quali viene negato l’amore di una famiglia solo a causa della povertà e dei problemi di salute fisica e mentale. 

Vai all'archivio news paese >>
 
 

 

 
  Lettere al Direttore
 
 

 

 
 

ATTIVA UN SOSTEGNO

 
 

MATERIALE INFORMATIVO

 

Vuoi avere maggiori informazioni sul Sostegno a Distanza di Ai.Bi.?
Compila il modulo per richiedere il materiale informativo >>

Telefono: 02.988.221 tasto 3
email: sad@aibi.it

 

SCOPRI DI PIÙ

 

Sostegno a Distanza Italia
Con un impegno di 10 euro al mese, aiuterai mamme e bambini ad avere una vita migliore. Grazie al tuo prezioso sostegno, contribuiremo ad assicurare ai bambini in Italia la giusta accoglienza all'interno di Case Famiglia, Comunità Mamma – Bambino e Appartamenti ad Alta Autonomia.Scopri di più >>

Sostegno a Distanza Comunità
Con un impegno di 25 euro al mese, potrai sostenere le attività progettuali di un paese e accogliere nel tuo cuore i minori ospitati in un’intera comunità di accoglienza.Scopri di più >>

Sostegno a Distanza Bambino
Con un impegno di 50 euro al mese, attiverai un Sostegno a Distanza, e accoglierai nel tuo cuore la storia di un bambino abbandonato, cambiando il suo destino.Scopri di più >>

 
 
foto header
 
Bambini che aspettano il tuo sostegno. Un numero in meno, un sorriso in più!
Continente Numero
Africa 37
Sud America 31
Asia 26
foto header
 
Family House
 
Lasciti testamentari
 
rinnova ora
 
testimonial Anna falchi
 
Forum SaD
 
Leggi le FaQ
 
Hai mai provato la sensazione di essere abbandonato?