Bolivia. La piccola Jerusalem, abbandonata dalla mamma, è sola al mondo. E invoca il tuo aiuto

Con l’Adozione a Distanza potrai garantirle, insieme ad Ai.Bi., le attenzioni di cui ha bisogno per crescere nella speranza

La piccola Jerusalem, nella vita, paga una sola colpa: quella di avere avuto una madre irresponsabile. Una madre di sette figli che non si è presa cura di nessuno di loro. La bimba, nata in un ospedale della città di El Alto, quando la mamma non aveva né una casa né un lavoro, fu abbandonata dalla donna sulla soglia dell’ufficio del Garante del Minore.

Così, a soli tre anni e mezzo, da oltre due vive all’interno dell’istituto Nino Jesus di La Paz. Nonostante i suoi trascorsi, non certo positivi, Jerusalem é una bambina sorridente e divertente. É la piú piccola della casita Crema dove vive assieme al suo fratellino e ad altri cinque bambini. Il legame affettivo con suo fratello é forte. Lui la protegge ed é fiero di avere una sorellina minore.

Secondo i referti medici Jerusalem é una bambina sana, ha solo il piede piatto ed è un po’ piccola per la sua etá, ma complessivamente sta bene. A livello psicologico presenta un ritardo nello sviluppo nelle aree di linguaggio e di motricitá.

Di Jerusalem si sta ora prendendo cura lo staff di Ai.Bi. – Amici dei Bambini. Ma, per garantirle le attenzioni di cui una bimba con la sua storia ha bisogno serve una persona che si interessi al suo caso.

E che, con l’Adozione a Distanza, le doni quella speranza di cui ha bisogno per guardare con fiducia al domani.

RICHIEDI INFO Oppure ATTIVA ADOZIONE A DISTANZA