Bolivia. Henokh, cinque anni, abbandonato sia dal papà che dalla mamma, piangeva senza sosta. Puoi aiutarlo

Il piccolo è in istituto dal 2015. Attende di essere dichiarato adottabile ma, nel frattempo, ha bisogno di un sostenitore a distanza che lo accompagni nel suo percorso. E potresti essere proprio tu

Non riusciva a dormire, aveva incubi, non voleva mangiare e piangeva senza conforto: nel 2015, quando Henokh è arrivato all’Istituto Niño Jesús, sostenuto da Ai.Bi. – Amici dei Bambini in Bolivia, non faceva altro. La sua storia familiare è molto particolare, perché, insieme ai suoi fratelli, è stato abbandonato prima dal padre e poi dalla madre quando, affetta da una grave malattia degenerativa che non le ha consentito più di occuparsi di loro, ha scelto di lasciare i figli.

Trasferiti in istituto, Henokh e i suoi fratelli sono prossimi alla dichiarazione di adottabilità, ma prima che questo accada c’è ancora una lunga strada da affrontare.

Arrivato con una displasia all’anca, attualmente risolta, il bambino oggi ha cinque anni, è vivace e allegro e frequenta la scuola materna: Henokh è finalmente calmo e tranquillo, ha smesso di avere gli incubi e piangere ogni notte solo grazie al sostegno delle educatrici.

Henokh ha bisogno di sentirsi amato per davvero. Perché possa essere accompagnato tra le braccia di una mamma e un papà, Henokh ha bisogno di un sostenitore che potrà garantirgli cure mediche, percorsi di fisioterapia e sostegno psicologico.

Con l’Adozione a Distanza puoi aspettare insieme ad Henokh l’arrivo di una famiglia, pronta ad abbracciarlo e a dargli una nuova vita. Nel frattempo la sua guida potresti essere proprio tu.

RICHIEDI INFO Oppure ATTIVA ADOZIONE A DISTANZA