Ghana. Blessing, 15 anni: “Non voglio diventare un’immigrata: aiutatemi a vivere qui!”

Blessing vorrebbe tornare a casa. Orfana di madre, la ragazzina è vissuta anche senza padre che, per il lutto, si è allontanato dalla famiglia. L’adozione a distanza può restituirle un futuro

Da quando era molto piccola, Blessing non ha mai avuto una famiglia. Purtroppo la madre è morta di parto e lei, sua sorella gemella e il piccolo fratellino appena nato, non hanno più potuto abbracciarla. Un padre solo e un lutto troppo forte hanno portato l’uomo ad un esaurimento nervoso che lo ha costretto a lasciare i figli in istituto.
Così sono passati circa 15 anni, e Blessing e i suoi fratelli si sono cresciuti l’un l’altro.

Da un po’ di tempo la situazione sembra essere migliorata, infatti il padre si è risposato, ha ricominciato a vedere i figli e gradualmente questi si stanno reinserendo in famiglia.
Questa è la parte più difficile che Blessing deve affrontare la forte mancanza di fiducia e la paura di restare di nuovo sola sono forti e possibili ostacolo al suo rientro “a casa”.

Con l’Adozione a Distanza, Ai.Bi. provvederà a farle avere il sostegno psicologico di cui necessita, per affrontare un passato senza famiglia e un presente piuttosto incerto; inoltre, con l’Adozione a Distanza Blessing continuerà i suoi studi, cominciando a concretizzare il grande sogno di andare all’università.

Blessing è una ragazzina, una piccola donna cresciuta senza una guida: vuoi essere tu? Attiva un’Adozione a Distanza, accompagna una “bambina” verso casa!

 

RICHIEDI INFO Oppure ATTIVA ADOZIONE A DISTANZA