Ucraina: Artem, 13 anni, in una corazza di ghiaccio: solo un aiuto potrà scioglierlo…

Artem, 13 anni, affidato alle cure dell’istituto nella speranza di rientrare in famiglia, oggi cerca aiuto per riacquistare fiducia in sé stesso…

Una storia fatta di corazzate, di paure e di solitudine: questo è Artem.
Ultimo di quattro figli di una madre sola, Artem è stato affidato alle cure del centro di Volodarka, sostenuto da Ai.Bi. in Ucraina, i cui operatori assicurano a lui e a uno dei suoi fratelli quella certezza che la mamma proprio non poteva dargli: un tetto e del cibo.
Artem non ha capito che la mamma non lo stava abbandonando ma che presto sarebbe tornato a casa e così, per la paura, si è chiuso in sé stesso: nonostante alle volte gli piaccia stare con gli altri bambini a giocare troppo spesso resta in disparte, ad osservare gli altri.

Scolpire la sua corazza di marmo è possibile e solo un aiuto dall’esterno può farlo: con l’Adozione a Distanza sarai tu a restituire ad Artem l’innocenza dell’infanzia, garantendogli la possibilità di avere accesso ad una mirata psicoterapia, che gli consenta di fidarsi degli altri e del mondo ancora una volta. Con il tuo sostegno, darai ad Artem la possibilità di esprimersi con l’arte e con il gioco, inserendolo in programmi specifici che lo aiuteranno a sviluppare la sua personalità e il suo intelletto.
Artem ha bisogno di ridere e di divertirsi: con l’Adozione a Distanza sarai lo scalpello che modificherà la sua corazza di marmo in una splendida opera d’arte: il suo sorriso

RICHIEDI INFO Oppure ATTIVA ADOZIONE A DISTANZA