Adozione a Distanza Congo. Rita,8 anni: la guerra fa meno paura dell’abbandono se qualcuno potrà finalmente prendersi cura di lei!

Adozione a Distanza RDC. Rita, a 8 anni, abbandonata dalla madre. Oggi, al centro FED, non ha nessuno, oltre se stessa, a prendersi cura di lei.  La sua storia si divide tra l’abbandono e la guerra e solo un sostenitore potrà mettere un punto alle sue sofferenze.

Nel territorio del Nord Kivu, ad ovest della città di Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, al centro dell’Africa, c’è Rita.
Orfana di padre, Rita è una delle vittime della guerra, della povertà e soprattutto dell’abbandono. La madre la lasciò nelle braccia della nonna qualche anno fa, scappando con un soldato e non curandosi del suo futuro.

La guerra, dopo l’abbandono, accentuò un dolore già immenso. Fu per il suo bene che la nonna la portò al centro FED di Goma e, nella speranza di un futuro migliore, la lasciò nelle mani dei suoi operatori.
Oggi Rita è una bambina in salute, studiosa, diligente e tranquilla; è una delle migliori allieve della terza elementare della scuola primaria che frequenta e, dice, non intende lasciarsi distrarre dai compagni di classe e perdere le spiegazioni del maestro, insostituibili per porre le basi del suo futuro.

Un giorno, dice, fiera di sé, vuole diventare un medico, e curare tutti i bambini che hanno bisogno di aiuto.  Rita, a soli otto anni, è una bambina attenta alla sua salute e alla cura di sé: vuole essere sempre pulita e in ordine, convinta che prendendosi cura di sé stessa potrà prendersi cura delle persone intorno a lei.

Tuttavia, le attenzioni che ha verso sé stessa, non bastano. A otto anni, Rita merita di essere coccolata e abbracciata e di essere curata da qualcuno che possa farlo, piuttosto che da sé.

Oggi, con l’Adozione a Distanza, possiamo assicurare a Rita tutta la cura di cui ha bisogno; la bambina potrà avere ciò di cui necessita; vestiti puliti e nuovi, una divisa scolastica, il materiale per scrivere, disegnare e colorare che ogni bambino vorrebbe e la possibilità di portare avanti i suoi studi e con essi il suo grande sogno: diventare un medico!

Rita divide il suo letto con i suoi amici Zawa e Darc che, dice, sono più che amici: sono quei fratelli che non ha mai avuto e dei quali vuole prendersi cura. La vita al centro la affronta con il sorriso: quando è sera, le piace guardare la televisione con gli altri bambini che la fanno “sentire a casa, parte di una grande famiglia”.
Una famiglia che però ha bisogno di un aiuto: con l’Adozione a Distanza puoi entrare a far parte della sua vita e non essere solo un supporto economico; potrai scriverle delle lettere, parlare con lei tramite Skype e, perché no, un giorno, andare a trovarla.

Prenditi cura di Rita, attiva un’Adozione a Distanza.

RICHIEDI INFO Oppure ATTIVA ADOZIONE A DISTANZA