Sostegno a Distanza in Siria

Non lasciamoli Soli

Sostegno a distanza: Siria

La Siria, è un Paese del Medio Oriente, in Asia occidentale, gravemente segnato da una guerra che va avanti dal 2011 lasciandosi dietro più di mezzo milione di morti, quasi 7 milioni di sfollati interni e altrettanti profughi nei Paesi limitrofi. I due terzi della popolazione vive in povertà e oltre 11 milioni di siriani, di cui il 40% sono bambini, non hanno accesso ai servizi di base e ai beni di prima necessità. La Siria oggi è un Paese distrutto nelle sue infrastrutture: strade, case, scuole, ospedali e fabbriche. La disoccupazione ha superato il 50% e la forte dipendenza dalle merci importate ha portato a una svalutazione della sterlina siriana e alla perdita di potere d’acquisto delle comunità locali, anche per le necessità di base come acqua e forniture igienico-sanitarie, aumentandone la vulnerabilità e la dipendenza dall’assistenza umanitaria. I luoghi più vulnerabili restano i campi informali nel nordovest del Paese, dove sono ammassati oltre 2.7 milioni  di civili siriani, di questi, l’80% sono donne e bambini.

Ai.Bi. opera in Siria dal 2014 in supporto alle popolazioni civili nelle aree più colpite: prima a  Homs  e Aleppo e, oggi, nella zona di Idlib, ancora teatro di scontri. L’intervento di Sostegno a Distanza assicura, in collaborazione con il partner siriano Kids Paradise, aiuti umanitari alle famiglie sfollate nei campi informali.

Cosa puoi fare in Siria? Sostieni a Distanza le famiglie sfollate dei campi informali di Idlib.

Attiva un Sostegno a Distanza in Siria

Gli interventi di Ai.Bi. in Siria

Costretti alla fuga dall’offensiva militare, sono migliaia i bambini che vivono nei campi di sfollati informali nel nord ovest della Siria. Intere famiglie, per lo più originarie delle zone rurali e dedite all’agricoltura o al commercio al dettaglio che, a causa di una guerra decennale, si sono ritrovate a non avere più mezzi di sostentamento per loro e i propri figlie e a dipendere unicamente dagli aiuti umanitari. Grazie al Sostegno a Distanza, le famiglie più vulnerabili ricevono acqua potabile,beni di prima necessità e prodotti per l’igiene e la cura personale e la sanificazione delle tende e delle aree comuni dei campi. In condizioni di sovraffollamento e precarietà, è fondamentale limitare il rischio di infezioni e diffusione di malattie con conseguenze gravissime soprattutto per i bambini.

News

Siria. Dopo dieci anni di guerra, la quotidianità delle madri che lottano per garantire un futuro sostenibile ai loro figli

Siria. Dopo dieci anni di guerra, la quotidianità delle madri che lottano per garantire un futuro sostenibile ai loro figli
Garantire il diritto di ogni famiglia a vivere in maniera dignitosa e a provvedere al benessere dei propri figli è ...
Sostieni a Distanza

In Siria i bambini continuano a morire

In Siria i bambini continuano a morire
Almeno altri 10 bambini sono morti in Siria a causa dei bombardamenti nella provincia di Idlib. La precaria tregua è ...
Sostieni a Distanza

Siria. Hanadi, 24 anni e 4 figli: 9 pecore per ricominciare a vivere…

Siria. Hanadi, 24 anni e 4 figli: 9 pecore per ricominciare a vivere…
Dal loro latte produco yogurt e formaggio con cui prima di tutto alimento i miei figli che per anni sono ...
Sostieni a Distanza