Kenya. Grace verso gli esami della classe ottava. Grazie al Sostegno a Distanza non deve emigrare

Il sistema educativo nel Paese è molto competitivo. Molte ragazze e ragazzi sognano di proseguire gli studi per crearsi un futuro

Si sono appena tenuti i test di metà anno che aiutano i ragazzi ad arrivare preparati agli esami di fine novembre, mese di chiusura delle scuole in Kenya. La classe ottava corrisponde alla terza media in Italia, un traguardo importante, che alunni come Grace, nonostante le difficoltà economiche, hanno potuto raggiungere grazie a uno strumento fondamentale: il Sostegno a Distanza.

Per lei, quello fornito da Ai.Bi. – Amici dei Bambini, è stato un aiuto davvero molto importante: chi passa gli esami di fine anno ottiene infatti il KCPE, ovvero il Certificato delle scuole Primarie del Kenya. Nel Paese il Consiglio Esaminativo Nazionale del Kenya (KNEC) è l’istituzione che sotto il Ministero dell’educazione si occupa di verificare gli esami siano fatti in modo omogeneo e corretto in tutta la Nazione.

Un Paese dove il sistema educativo è molto competitivo: le materie su cui i bambini si confrontano, infatti, sono diverse: Matematica, Inglese, Swahili, Studi Sociali e Religione.

Ognuna di queste materie garantisce l’accesso a un massimo di 100 punti. Il totale massimo dei punti accumulabili è di 500. I risultati sono annunciati ai ragazzi alla fine del mese di dicembre e dai voti degli esami dipende l’accesso o meno alle scuole secondarie, dove i giovani studenti potranno continuare a costruire il proprio futuro, senza essere costretti a emigrare.

Se anche Grace potrà essere tra questi ragazzi, lo dovrà quindi a chi ha scelto di impegnarsi con il Sostegno a Distanza.

Se vuoi anche tu aiutare ragazze e ragazzi come Grace a sperare in un futuro nel proprio Paese.

RICHIEDI INFO Oppure ATTIVA ADOZIONE A DISTANZA