Ucraina: quel luogo magico dove il Natale … si ripete 12 volte!

L’Epifania porta via tutte le feste… tranne in Ucraina! Nel momento in cui la maggior parte dei Paesi occidentali toglie addobbi e palline colorate dall’albero, in Ucraina il Natale… ricomincia!

COM’È POSSIBILE?

Dall’Ucraina, la referente di Amici dei Bambini, scrive: “noi festeggiamo secondo il vecchio calendario, quello giuliano, e quindi il Natale arriva il sette gennaio, per la seconda volta, perché vista la diffusione del Cattolicesimo, e nonostante l’Ucraina sia a maggioranza ortodossa, tra le province molti festeggiano comunque il 25 dicembre!”.

Quelle che sembrano delle incertezze numeriche si trasformano in un doppio festeggiamento per i bambini dell’istituto Volodarka. Il Natale dei bambini ucraini è stato infatti pieno di “Vertep”, e cioè di splendidi spettacoli di marionette che rappresentano la Natività.

Indipendentemente dalla loro età, i bambini si sono travestiti da pastorelli e hanno passeggiato per le strade portando tra le mani una “stella”, l’annunciazione dei miracoli del Natale. Le “Vertep” non sono le uniche tradizioni ucraine: a queste, infatti, si affiancano, pari merito, i koliadky, canti che celebrano la nascita del Bambino Gesù che ogni bambino ospite dell’istituto sostenuto da Amici dei Bambini conosce perfettamente.

Le tradizioni hanno un ruolo molto importante nella vita del popolo ucraino: nella giornata del 25 dicembre si è infatti osservato un rigoroso digiuno fino a sera finché, all’imbrunire, non si è intravista la “prima stella”, che ricorda quella che a Betlemme ha annunciato l’arrivo di Gesù.

Il brillare delle stelle coincide con il brillare delle candele che, sul tavolo imbandito, hanno accompagnato una lunghissima cena di Natale, composta da 12 portate, simboleggianti i 12 apostoli.

Festeggia il doppio Natale ucraino insieme a noi: attiva un Sostegno a Distanza!

RICHIEDI INFO Oppure ATTIVA ADOZIONE A DISTANZA