Siria

 
 

Versa la tua quota online

Hai già attivato un sostegno con Ai.Bi. e vuoi versare la tua quota online?
Versa qui >>

 
 
 
 
 

Sostegno a Distanza Siria

Bambini in Alto Mare. Emergenza Siria “Non lasciamoli soli”

Infografica Emergenza Siria

Stiamo proteggendo bambini e famiglie.

Grazie alla campagna “Non lasciamoli soli”, Amici dei Bambini, in collaborazione con i partner siriani, realizza interventi di prima e seconda emergenza nelle aree di Aleppo, Idlib, Homs e Rural Damasco, fornendo supporto alimentare e psicologico e sostenendo l’avvio di attività di auto – sostentamento per le donne capofamiglia che, rimaste sole, devono provvedere ai loro figli e agli anziani.

Gli interventi di Ai.Bi. in Siria

agricoltura

Avviamento di attività agricole di auto-sussistenza e generatrici di reddito. Più di 500 donne capofamiglia della zona rurale di Idlib ricevono formazione, assistenza tecnica e strumenti necessari per l’avvio di piccoli orti famigliari, l’allevamento di animali e la produzione di formaggi.

ambulanzaCreazione di 9 Unità mobili per attività ricreative e 3 Spazi sicuri per il sostegno psicosociale ai bambini che vivono nelle zone assediate di Homs e Rural Damasco.

Care-giversAttività di formazione per 191 Care givers/operatori sociali e a 4.500 donne sulla protezione dei minori e sulla violenza di genere.

ceste-alimentariDistribuzione di ceste alimentari (pane, patate, lenticchie e riso …) a 1.440 famiglie in fuga dalle zone bombardate di Idlib e di voucher  per l’acquisto di beni di prima necessità a 280 famiglie che, costrette a lasciare le proprie case, hanno trovato rifugio presso parenti e amici.

pane

1 forno costruito a gennaio 2015 che dona il pane a oltre 1.000 famiglie rifugiate nei villaggi di Binnish, Taftanaz e Sarmin nel distretto di Idlib. Altre 3.000 famiglie possono comprare il pane a prezzo calmierato. 

gioco1 Ludoteca sotterranea a Binnish dove 200 bambini possono giocare in libertà e stare insieme mentre furi la guerra continua. Uno spazio protetto dove bambini possono rielaborare i traumi e lo stress grazie all’aiuto di psicologi.

sartoria1 Sartoria sotterranea accanto alla ludoteca dove le mamme possono cucire e rammendare abiti, mentre i figli giocano protetti poco più in là.

raz-alimentariDistribuzione di razioni alimentari pronte al consumo a 32.050 sfollati che hanno dovuto abbandonare Aleppo, spostandosi nella zona rurale ai confine della Turchia, dove vivono in condizioni di grave vulnerabilità. Abbiamo già distribuito 17.460 razioni alimentarie.

Il nostro impegno


forno-mobile

1 Forno mobile che da il pane a più di 18.000 sfollati in fuga dalle città bombardate.

 

ceste-alimentariDistribuzione di coperte, pasti caldi e beni di prima necessità alla popolazione sfollata.

 

giocoServizi di assistenza psico-sociale per bambini e donne con traumi causati dal conflitto e dalle violenze conseguenti ad esso.

 

agricolturaDistribuzione di serre e bestiame alle popolazioni delle aree rurali più colpite dal conflitto.

 

News dalla Siria

 
 
Vai all'archivio news paese >>