Bolivia. Ivon: “Ieri è stato un giorno speciale perché l’équipe dell’orfanotrofio mi ha portato a conoscere i miei nuovi genitori”

Grazie al Sostegno a distanza le equipe psico-sociali degli orfanotrofi riescono a far adottare molti bambini abbandonati svolgendo appropriate indagini familiari e preparando i minori all’inserimento nelle nuove famiglie

Ciao a tutti, mi chiavo Ivon e ho poco più di un anno e mezzo. Sono arrivata all’orfanotrofio Niño Jesús quando avevo appena pochi mesi, così mi hanno messo nella stanza n.2, la stanza dove si trovano i bambini piccolissimi. In un primo momento mi sono sentita un po’ spaventata, dato che era un ambiente nuovo ed ero circondata da bambini che non conoscevo. Poi, all’improvviso, una persona mi ha sorriso e mi ha detto: Tesoro, ti darò il biberon”. Quella signora era Lucia. Mi piaceva la mia mamita perché quando non riuscivo a dormire mi trasportava nell’ aguayo e sentivo quel calore… che non era solo dovuto al contatto con il suo corpo, ma che irradiava attraverso l’amore che mi dava.

Quando sono cresciuta e mi hanno cambiato di stanza, sono stata un po’ triste, perché non potevo più stare con la mamita che mi portava nel suo aguayo, nella stanza n.2, ma ero anche contenta perché ai bambini di questa nuova stanza piace molto giocare e io mi diverto davvero molto con loro. 

L’incontro con la mia nuova mamma ed il mio nuovo papà

Ieri è stato un giorno speciale perché l’équipe dell’orfanotrofio mi ha portato a conoscere i miei nuovi genitori.  Avevo un po’ paura, ma con l’amore e le attenzioni che ho ricevuto, l’ho subito superata. Però, non capisco una cosa: perché devono andare via e lasciarmi?

Oggi la psicologa è venuta a cercarmi per incontrare nuovamente i miei genitori, ero molto contenta e ho gridato forte “Mamma!”. Questo l’ha commossa molto. So che mio padre e mia madre sono felici, ma la verità è che io sono più felice di loro!

Ora posso semplicemente dire che mi mancherà l’orfanotrofio, mi mancheranno le mie mamitas, come la signora Lucia che mi portava nel suo aguayoMi mancheranno i miei amici, che tra giochi e risate tante volte mi hanno preso i giocattoli e mi hanno fatto piangere. Mi mancheranno le zuppe che mi hanno preparato e forse tante altre cose, ma ora ho l’opportunità di avere una famiglia, l’opportunità di essere felice, l’opportunità di essere figlia, nipote, cugina e soprattutto ho l’opportunità di essere amata e dare tanto amore.

Grazie di cuore a tutti voi, che con il vostro sostegno mi avete dato l’opportunità di crescere protetta dalle mie mamitas in attesa che arrivassero la mia mamma e il mio papà.

 Un’Adozione a Distanza per i bambini ospiti dell’orfanotrofio Niño Jesús

 Con 25 euro al mese anche tu puoi attivare un Sostegno a Distanza ed aiutare tanti bambini come Ivon, ospiti dell’orfanotrofio Niño Jesús, regalando calore e speranza ad ogni ALTRO TUO FIGLIO.

Pensaci. Il tuo aiuto per loro è importante

Adotta un orfanotrofio a Distanza