Bolivia. Quando sfogliare il proprio album fotografico aiuta a dare un senso a quanto si è vissuto

Milagros ha 9 anni e la sua disabilità non le permette di esprimersi correttamente. Il suo Gracias Mamita suona come un sentito ringraziamento nei confronti di chi, grazie al Sostegno a Distanza, ha preso a cuore il suo futuro

La Bolivia è il Paese più povero dell’America Latina e con la maggior disuguaglianza sociale in termini di accesso alle risorse, salute, sviluppo economico, istruzione e aspettativa di vita. Amici dei Bambini è presente in Bolivia dal 1997 e dal 2003 è impegnata con progetti di Adozione e Sostegno a Distanza per migliorare le condizioni di vita dei minori accolti in due istituti di La Paz e garantire i loro diritti, primo tra tutti, quello di vivere e crescere in famiglia.

Fondato nella città di La Paz nel 1968, il centro Niño Jesus accoglie fino a 70 bambini, da 0 a 6 anni, in situazioni di abbandono e negligenza familiare, e giovani mamme sole. Il centro José Soria,  costruito per gli orfani della guerra del Chaco della città di La Paz, accoglie invece fino a 60 bambini e bambine tra i 6 e i 12 anni, vittime di abuso, maltrattamenti o abbandono. Ai.Bi. affianca entrambi i centri nella realizzazione di Progetti di Vita Individuali volti al ricongiungimento familiare o all’accoglienza in una nuova famiglia, garantendo a ciascun bambino un sostegno psicologico, scolastico, medico e educativo personalizzato.

Milagros ha 9 anni, vive in istituto da sempre. L’unica cosa che le ha lasciato la madre è una disabilità neurologica causata dall’eccessivo uso di bevande alcoliche assunte in gravidanza e che non le permette di esprimersi come dovrebbe poter fare una bimba della sua età. Grazie al Sostegno a Distanza, Ai.Bi. accompagna Milagros sin da quando viveva nel centro di accoglienza Virgen de la Esperanza, sperimentando con lei il trasferimento al José Soria e scattandole innumerevoli fotografie, custodendo in un album la sua storia di vita.

E seppur con le sue difficoltà, grazie ad un tenace lavoro svolto dall’equipe di psicologi del Centro di Accoglienza, la piccola ospite è riuscita ad esprimere la sua gioia nel rivedersi nelle immagini grazie alle quali ha rivissuto le tappe più importanti della sua vita. Un semplice Grazie Mami e un sorriso sul suo volto che irradia felicità è ciò che arriva ai cuori dello staff e dei sostenitori che, grazie al loro sostegno, fanno sì che anche i bambini in stato di abbandono possano trovare la loro serenità.

Anche tu puoi aiutare Milagros e gli altri bimbi accolti nel centro José Soria di La Paz. Attiva un Sostegno a Distanza.

Sostieni a distanza