È arrivato il tempo di pensare all’estate: prorogati i termini del bonus vacanze di 500 euro fino al 31 dicembre 2021

Il decreto legge “milleproroghe” ha prorogato il periodo utile per utilizzare il bonus vacanze, ancora inutilizzato nel 60% dei casi, per un valore totale di circa 500 milioni

Con il lockdown che ancora stringe gli orizzonti di tante famiglie, pensare alle vacanze può offrire un raggio di speranza. È vero che ancora non si sa cosa sarà concesso fare e quanto potersi spostare, ma il piano vaccinale e gli sforzi di oggi lasciano ben sperare.

Proroga del bonus vacanze

Ad alimentare i “sogni” di una vacanza non solo dal lavoro ma anche dalla difficile quotidianità degli ultimi mesi, arriva la notizia, contenuta all’interno del decreto “milleproroghe”, di uno slittamento dei termini per utilizzare il cosiddetto bonus vacanze, il cui limite ultimo per essere speso è ora il 31 dicembre 2021 e non più il 30 giugno.

La notizia, chiaramente, interessa solo quelle famiglie che hanno già fatto richiesta del bonus entro i termini stabiliti dall’articolo 176 del decreto Rilancio, ma che ancora non lo hanno utilizzato per il pagamento dei servizi offerti dagli esercizi accreditati”.


Come utilizzare il bonus vacanze

L’utilizzo del bonus dal valore di 500 euro prevede uno sconto immediato per il pagamento dei servizi per l’80% del suo valore (400 euro, dunque), mentre il restante 20% è usufruibile come detrazione d’imposta nella dichiarazione dei redditi.

Al momento non si parla di un nuovo bonus per chi ancora non ne ha fatto richiesta, ma, secondo una stima di federalberghi, il bonus vacanze attualmente in corso di validità è stato speso dalle famiglie solamente per il 40% delle richieste fatte. Pertanto, si legge in una nota sul sito dell’ente: “più di un milione di buoni, per un controvalore che può essere approssimativamente stimato in circa 500 milioni di euro, è ancora disponibile per essere ‘speso’ presso le strutture turistiche”.
Sognare un’estate di speranza è lecito.