Forum Famiglie: c’è una vergogna che Monti deve colmare, la ratifica della Convenzione dell’Aja del 1996

ROMA – Un silenzio raggelante: in tutta Europa solo l’Italia – e, fino a giugno, la Grecia – rimangono fuori dalla ratifica della Convenzione che ha messo nero su bianco la protezione dei diritti dei minori. Fanalino di coda, l’Italia sembra invece esclusivamente concentrata sul risollevamento dalla crisi economica. Basta: bisogna pensare al futuro dei bambini abbandonati, non solo ai soldi.

La Convenzione su Tutela e Protezione dei Minori è stata firmata all’Aja nel 1996 dai Paesi dell’Unione Europea. «Avrebbe dovuto essere ratificata dagli Stati entro il maggio 2010. Eppure l’Italia non l’ha ancora fatta propria» afferma in una nota il Forum delle Associazioni Familiari. «Parlamentari di diversi schieramenti l’hanno richiesto; nel novembre 2010 c’era stato un impegno formale del Governo a ratificarla. Ma finora non è successo nulla».

«Specie nell’attuale situazione geopolitica e umanitaria dell’Africa, che colpisce drammaticamente i bambini di quei Paesi, la ratifica rappresenterebbe un passaggio di fondamentale importanza per la tutela dei minori abbandonati, anche per il riconoscimento della kafala, il più alto e diffuso strumento di protezione dell’infanzia negli Stati del Nord Africa. Sono migliaia i minori che vivono in condizioni di abbandono. Migliaia di bambini che aspettano di poter sperimentare il calore e l’affetto che solo la famiglia, secondo le dichiarazioni della Convenzione ONU di New York, può dare», prosegue la nota.


Il Forum e le 50 associazioni che lo compongono chiedono, in un documento, che «il governo operi per arrivare al più presto alla ratifica della convenzione».

(Da Ansa, 8 febbraio 2012)