Bambini in alto mare
<<indietro

Kenya. Con l’adozione nazionale e internazionale bloccate a Kelvin non rimane che un’unica speranza: l’Adozione a Distanza Africa

La madre lo ha abbandonato da piccolo! Nessuno vorrebbe mai cominciare la storia di un bambino con questo incipit.

Ma la storia di Kelvin purtroppo parte proprio da un abbandono. Sono stati i vicini a segnalare il caso all’ufficio di protezione dell’infanzia. Kelvin è all’istituto Shelter Children’s Home dal 2015.

Il centro è nato nel 1997 e si trova a circa 35 Km da Nairobi, Kenya, sulle colline di Ngong. L’istituto accoglie circa 150 bambini maschi e femmine tra zero e la maggiore età.  Kelvin frequenta la terza elementare alla Hope Springs Academy, una scuola all’interno dell’istituto. Ha infatti lasciato la scuola varie volte, ritardando così i suoi studi. Ma ora appare molto determinato, anche se i suoi compagni sono più giovani di lui.

Ama giocare a calcio ed è molto socievole. In istituto, durante i fine settimana, aiuta il personale a curare il bestiame.

Ha bisogno di una speranza, di un futuro, di sentirsi amato; solo un gesto d’amore e d’accoglienza potrà donargli tutto questo. 

Per tutti i bambini e gli adolescenti come Kelvin Ai.Bi. ha lanciato la campagna “Adozione a Distanza Africa: un sostegno continuativo grazie al quale un bambino africano potrà avere un futuro “a casa”.

Ogni giorno, tuteliamo i diritti dei bambini, primo fra tutti il diritto a vivere e crescere in famiglia. Garantiamo loro un’alimentazione adeguata e l’accesso a cure mediche e visite specialistiche; assicuriamo il diritto all’istruzione a bambine e bambini e formiamo insegnanti qualificati; preveniamo l’abbandono sostenendo le famiglie in difficoltà e incentivando la loro autonomia economica.

Fai la cosa giusta, allora. Rispondi all’appello di Kelvin, aiutaci ad aiutarlo.

Adotta a distanza questo bambino
Seguici:

Articoli correlati