Kenya. Dal teatro alla danza l’arte mette in scena i diritti dei bambini e dei care leavers. Il dramma dell’abbandono nel video documentario di Ai.Bi.

kenya29Una giornata all’insegna di giochi, danze tradizionali, performance teatrali, poesie, mostra fotografica e disegni ma anche dibattiti e video. Il fil rouge i care leavers e il loro futuro al di fuori degli istituti. E’ stato un successo la giornata Porte aperte “Trasformando la vita dei bambini istituzionalizzati e Care Leavers a Nairobi e Kajiado” il progetto finanziato dal Ministero degli Affari Esteri Italiano, che si è svolto lo scorso 19 marzo e che vede Ai.Bi., Amici dei Bambini, in prima linea con la realizzazione di un video-documentario sui diritti dei bambini, troppo spesso negati. Il filmato racconta il dramma dell’abbandono, l’ansia dei minori di ritrovare l’amore di una famiglia, fino al lieto fine. Un viaggio ideale nel dolore e nelle speranze dei bambini, condotto sempre con simpatia grazie ai suoi piccoli protagonisti.

Alla giornata Porte Aperte, che si è svolta all’Università Cattolica dell’Africa Orientale di Nairobi, erano presenti circa 300 bambini ed educatori provenienti da 7 istituti di Nairobi e Kajiado e da una scuola che con molto entusiasmo ha partecipato all’attività con alcuni dei disegni più belli e rappresentativi.  Durante la giornata i bambini si sono dilettati in attività di danze e  balli, piccoli pezzi di teatro e poemi. Inoltre, all’esterno della sala è stata allestita una mostra fotografica e di disegni e alcuni oggetti artigianali prodotti dai bambini come braccialetti e biglietti d’auguri.

Il tutto è stato arricchito da un dibattito sull’inclusione sociale e lavorativa dei care leavers cui hanno partecipato due esperti ed operatori. Il dibattito è stato interattivo e ha coinvolto anche i bambini stessi che si sono divertiti a rispondere alle domande dei relatori. All’attività hanno partecipato anche due rappresentanti dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione alla Sviluppo – Ufficio di Nairobi.


Dopo il dibattito in aula si sono spostati nel campo da calcio dell’università, dove sotto un caldo sole africano è stato consumato un pranzo tipico keniota e i bambini sono stati coinvolti in un gioco di squadra di “tiro alla fune”.  La giornata si è conclusa con la consegna dei premi per tutti i centri partecipanti e alcuni bambini che hanno recitato i poemi migliori. Sono anche stati premiati i tre bambini che hanno un ruolo da protagonisti nel video di Ai.Bi.