Kenya. Perché adottare a distanza un orfanotrofio? Per aiutare un minore a ricongiungersi con la sua famiglia: la storia di Mary Mmbone

La possibilità di ricostruire la propria infanzia e tessere le fila del proprio futuro. La ricerca lunga e a volte complicata della propria famiglia e qualora possibile il ricongiungimento al proprio nido. Ecco cosa è possibile fare grazie all’Adozione a Distanza!

Mary Mmbone vive in Kenya ed ha 14 anni, è stata salvata da un benefattore dai bassifondi di Mukuru kwa Reuben a Nairobi.

Dopo la morte di sua madre, la piccola Mary è rimasta con sua zia, sua tutrice, che aveva promesso di custodirla, di sostenerla, di educarla e di soddisfare le sue necessità, mentre invece abusava di lei, sfruttandola.

Fortunatamente, la donna è stata scoperta dalla polizia ed arrestata. Mary ha così trovato cure e rifugio prima all’interno del St.Marian Children Centre e successivamente, nel 2020,  all’orfanotrofio Vijiji Home of Light sostenuto da Amici dei Bambini.

Kenya. Una nuova infanzia per Mary

Mary è stata iscritta alla scuola elementare Endo Enterit anche se in una classe inferiore a quella che avrebbe dovuto frequentare. La sua vita difficile e la mancanza di cure non le avevano infatti più permesso di continuare gli studi.

Grazie al prezioso supporto dell’Adozione a Distanza all’orfanotrofio Vijiji, Mary, presto, sarà iscritta in un istituto professionale dove apprenderà un mestiere che le piace e le permetterà di costruirsi un solido futuro.

Ma non basta, perché appena giunta al Vijiji Home of Peace, gli operatori si sono  subito messi all’opera per cercare di rintracciare altri membri della sua famiglia, anche se le informazioni a disposizione erano davvero poche.

Dopo un lungo lavoro è stato così possibile rintracciare la casa della nonna materna in una zona remota a ovest del Kenya a più di 500 km dalla Vijiji Home of Light. La famiglia è stata felice di ricevere notizie della loro nipotina e del fatto che la bambina stia bene. Sua nonna vorrebbe davvero tanto ricongiungersi con lei!

Mary sarà seguita e supportata nel lento riavvicinamento alla nonna e al resto della sua famiglia, in modo tale che possa conoscerli di nuovo. Nel frattempo, Ai.Bi. continuerà a offrirle supporto in termini di istruzione, salute e altri bisogni di base.

Kenya. Un’Adozione a Distanza per i bambini dell’orfanotrofio di Vijiji Home of Light

Cure, supporto, studio, attenzione. Cibo, medicine, un letto caldo nel quale dormire, la possibilità di ricostruire la propria infanzia e tessere le fila del proprio futuro. La ricerca lunga e a volte complicata della propria famiglia e delle proprie radici e qualora possibile il ricongiungimento al proprio nido, supportato e sostenuto. Ecco cosa fa Ai.Bi. per i bambini dell’orfanotrofio Vijiji Home of Light grazie al supporto dell’Adozione a Distanza!

Adotta anche tu a Distanza l’orfanotrofio Vijiji Home of Light. Con 25 euro al mese, meno di un caffè al giorno puoi farlo!

Dal 2007 il Vijiji Home of Light è un tetto di speranza per 40 bambini orfani, abbandonati, cresciuti in contesti familiari difficili e bambine vittime di mutilazioni genitali e violenze di altro genere. La metà dei bambini vivono presso l’orfanotrofio, mentre l’altra metà viene sostenuta all’interno delle loro famiglie. Infatti, la reintegrazione familiare è fondamentale per gli orfanotrofi che Ai.Bi. appoggia come Vijiji. Perché il miglior interesse del bambino è sempre quello di vivere in una famiglia.

Adotta a distanza un orfanotrofio