Congo. “La dottoressa è brava! Con la medicina che mi ha dato sono guarita”

Le visite mediche di controllo negli orfanotrofi in Congo sono essenziali per fare prevenzione e garantire cure adeguate, possibili grazie ai contributi del Sostegno a Distanza

Le condizioni sanitarie in un paese come il Congo sono molto diverse da quelle alle quali siamo abituati in Italia. Soprattutto quando si vive in comunità è difficile non contagiarsi l’un l’altro quando circola l’influenza o peggio il morbillo o il colera ancora presenti nel paese.

Nei due orfanotrofi che seguiamo in Congo le visite mediche sono periodiche. Nelle foto e nel breve video che vi allego qui vi mostriamo la dottoressa che visita i nostri bambini, segna in elenco eventuali patologie e terapie somministrate con l’aiuto dei nostri volontari espatriati: Maurizio affianca la dottoressa e la aiuta coi medicinali (qui arrivano sfusi e vanno dosati) mentre Elisa intrattiene i bambini che aspettano il loro turno di visita.

Ai.Bi. porta il suo sostegno nella Repubblica Democratica del Congo dal 2012. La nostra associazione supporta e sostiene i minori presenti in due orfanotrofi: il Fed e il Sodas.  Grazie al prezioso aiuto dei sostenitori a distanza, Ai.Bi. è presente al Fed dal 2012 e negli ultimi anni ha potuto affiancare e supportare anche i piccoli ospiti di un altro orfanotrofio in Congo. Si tratta del Sodas, struttura che dal 2014 accoglie 20 bambini e adolescenti, tra i 5 e 14 anni. Bimbi orfani, abbandonati o separati dalle loro famiglie perché sfollati a causa della guerra.

Grazie al Sostegno a Distanza, dal 2012 Ai.Bi. garantisce cibo, beni di prima necessità, vestiti e controlli sanitari periodici, e assicurando, attraverso il pagamento delle rette scolastiche, il diritto allo studio. Negli anni sono stati realizzati diversi interventi di ristrutturazione e costruiti nuovi servizi igienici e docce, migliorando le precarie condizioni igienico sanitarie dei minori accolti.

I minori spesso arrivano gravemente malnutriti e provati.  Ai.Bi. aiuta negli orfanotrofi nella presa in carico dei minori accolti fornendo cibo, acqua potabile, bene prezioso la cui disponibilità non è così scontata per tutti, oltre che prodotti per l’igiene personale così importanti in questo periodo di pandemia.

Ai.Bi. inoltre promuove l’istruzione dei bambini e assicura la consulenza di un medico che verifica periodicamente le condizioni di salute e di crescita dei piccoli, prevenendo la diffusione di malattie infettive che a noi sembrano tanto lontane ma che in Congo sono ancora presenti, come il morbillo e il colera.

I minori da accompagnare nella crescita sono molti, le necessità ancora di più e le spese sempre onerose. Per garantire a tutti questi bambini meno fortunati il diritto allo studio, alla salute, e semplicemente ad essere bambini, a poter giocare il più serenamente possibile c’è bisogno dell’aiuto di tutti: grazie al Sostegno a Distanza si può.

Diventa anche tu un sostenitore in Congo , puoi fare la differenza per questi bambini che non hanno una rete familiare in grado di sostenerli e proteggerli nel passaggio dall’infanzia all’età adulta.  Inoltre potrai seguire e accompagnare ogni giorno la vita, i progressi e le difficoltà dei bambini ospiti; grazie a report mensili infatti sarai costantemente aggiornato sui progressi raggiunti e le difficoltà affrontate.

Attiva un Sostegno a Distanza, bastano 25 euro al mese.

RICHIEDI INFO Oppure Attiva Adozione a Distanza