Marocco. Due ventenni pieni di speranze per il futuro: grazie Ai.Bi.!

Ahmed e Rachid, due giovani marocchini cresciuti senza una famiglia, guardano avanti grazie all’aiuto del Sostegno a Distanza.

Oggi vogliamo raccontarvi le storie di vita di due ragazzi marocchini.

Ahmed e Rachid entrambi ventenni, entrambi cresciuti senza una famiglia.

Ahmed l’abbiamo conosciuto che era già un adolescente, arrivò al Centro Akkari di Rabat quando aveva 13 anni, proveniente da un altro istituto.

Da subito si è mostrato come un giovane serio, studioso e davvero interessato della propria educazione.

E proprio grazie al suo costante impegno negli studi, affiancato dal personale educativo, Ahmed a 18 anni ha ottenuto la maturità scientifica con il massimo dei voti!

La sua brillante carriera scolastica gli ha permesso di entrare all’Università Internazionale “Al Akhawayn” con una borsa di studio. 

Inutile dire quanto questo ci renda orgogliosi di lui!

Anche Rachid ha 20 anni ma lui lo conosciamo da quando era un bambino, infatti entrò al Centro Akkari a soli 6 anni di età.

Ahmed è un ragazzo con la testa sulle spalle, tranquillo, evita litigi e problemi inutili, pensieroso e introverso. A differenza di Ahmed lo studio non è mai stato il suo punto di forza, così dopo le medie grazie al programma di sostegno personale Ai.Bi fu indirizzato verso una formazione professionale.

La lavorazione dell’alluminio e del legno si è rivelata la sua passione, tanto che una volta diplomato, ha espresso il desiderio di continuare i suoi studi per ottenere un secondo diploma e diventare un tecnico specializzato. E’ davvero bravo e ci auguriamo possa realizzare il suo grande sogno di diventare un riconosciuto artista del legno. Inoltre si augura che la sua passione possa dargli di che vivere, lui ce la sta mettendo tutta.

Le attività proposte ai ragazzi ospiti non sono solo di carattere materiale, come sport, musica, escursioni guidate, visite a musei e via dicendo ma vogliono essere per loro un valido aiuto anche per il loro io più profondo. E’ facile sentirsi soli, soprattutto nella delicata età dell’adolescenza e lo è ancor di più se non si vive in famiglia ma all’interno di un istituto. Da sempre al Centro Akkari  è a disposizione uno psicologo per supportare i bambini ed i ragazzi nel loro percorso di vita, per confrontarsi, per affrontare le difficoltà insieme, sapendo di poter contare anche su un aiuto esterno.

Diventa anche tu un sostenitore del centro di accoglienza Akkari, puoi fare la differenza per questi ragazzi che non hanno una rete familiare in grado di sostenerli e proteggerli nel passaggio dall’infanzia all’età adulta.  Inoltre potrai seguire e accompagnare ogni giorno la vita, i progressi e le difficoltà dei 250 bambini e ragazzi accolti grazie a report mensili infatti sarai costantemente aggiornato sui progressi raggiunti e le difficoltà affrontate.

Attiva un Sostegno a Distanza, bastano 25 euro al mese.

Sostieni a distanza