Marocco. “Ogni perlina colorata è un grazie che diciamo a chi pensa a noi, anche da lontano”

Un laboratorio di perline colorate per le giovani ospiti dell’orfanotrofio APA e un sentito ringraziamento a chi sostiene il progetto di Ai.Bi. “Adotta a Distanza i minori di un orfanotrofio in Marocco”

L’orfanotrofio APA (Associazione Protezione ed Assistenza) partner di Ai.Bi. in Marocco, accoglie, nella sua struttura che sorge nella città di Salè, 160 bambini orfani o provenienti da situazione familiari difficili, di  età compresa tra i 6 e i 17 anni, 47 di loro sono ragazze.

Proprio per le bambine e per le ragazze accolte all’APA, è stato realizzato un divertente laboratorio creativo dove le giovani si sono potute sbizzarrire a creare collanine ed accessori colorati con miriadi di perline messe loro a disposizione grazie ad una donazione personale della coordinatrice del Marocco di Ai.Bi.

Le giovani, si sono impegnate più di un’ora, tutte attorno ad un tavolo, per realizzare delle belle creazioni dai colori chiari, con ciondoli dai segni berberi ad impreziosirle. Alcuni dei deliziosi accessori, sono stati poi impacchettati per essere donati alle amiche più care.

Come questa bella iniziativa, tante altre possono essere realizzate solo grazie alla generosità di chi, ha deciso di aderire al progetto di Ai.Bi. “Adotta a Distanza i minori di un orfanotrofio in Marocco”.

Ciò che serve ai “nostri altri figli” per crescere è amore, attenzione, cibo, cure sanitarie, scolarizzazione ed anche tante piccole, grandi esperienze che possano arricchire il bagaglio della loro infanzia, fin quando non si realizzi il sogno di vivere in famiglia.

Un’Adozione a Distanza per i minori dell’orfanotrofio Apa

Questo e tanto altro è possibile realizzare aderendo al progetto “Adotta a Distanza i bambini di un orfanotrofio in Marocco”, con 0,83 centesimi al giorno, potrai scongiurare per tanti minori la piaga dell’abbandono e regalare loro opportunità preziose che li accompagneranno nel loro cammino futuro.

Aiutaci anche tu.

Adotta a distanza