Passione, intraprendenza e creatività. Ecco come si sostiene una sede territoriale di Ai.Bi.

L’esempio di Barletta. Panettoni solidali per raccogliere fondi sotto Natale

lecce, "la pancia rifiuta, il cuore accoglie sempre"Come si sostiene una sede territoriale di Ai.Bi. – Amici dei Bambini? L’organizzazione, nata da un movimento di famiglie adottive e affidatarie oltre trent’anni fa e impegnata nella lotta all’abbandono minorile in Italia e in tutto il mondo, vanta infatti, oltre alla sede principale milanese, ben dieci sedi territoriali.

Queste sono state volute per garantire un servizio di vicinanza alle coppie nel pre-adozione, nel durante e nel dopo. Ai.Bi. è l’ente autorizzato che ne ha di più e si tratta di vere e proprie sedi con personale dedicato, altamente professionale, che riescono a sopravvivere grazie alle iniziative di raccolta fondi organizzate a livello locale dai gruppi familiari.

Durante le vacanze natalizie da poco trascorse, per esempio, la sede di Barletta, in Puglia, ha svolto diverse attività di fundraising. Tre manifestazioni di raccolta fondi si sono svolte al “6° Circolo Didattico R. Girondi“, il 18, il 20 e il 21 dicembre, con la raccolta di 382 euro. Con i panettoni solidali Pasticceria Helen for Amici dei Bambini sono stati invece raccolti 1.500 euro.

Altri fondi sono stati raccolti grazie alla donazione di una famiglia del gruppo locale, che ha versato 100 euro e a un negozio di parrucchiere, che, come tutti gli anni durante il periodo natalizio, ha posto nel suo negozio un salvadanaio chiedendo ai clienti di partecipare con qualche monetina alla raccolta fondi.

L’8 dicembre si è inoltre svolto il pranzo di raccolta fondi delle famiglie del Salento, al ristorante Hotel delle Palme. In totale sono stati raccolti 190 euro.

Creatività e intraprendenza, insomma, forniscono sempre un aiuto importante. Il resto lo fanno la passione dello staff e dei volontari.