Salerno, 29 Novembre: troppo poche le adozioni internazionali. Come ridare speranza alle coppie della Campania?

Sono impressionanti i dati relativi alle coppie della Campania: dal 2006 con 465 decreti di idoneità, si è passati ai 182 del 2011 con un crollo del 60%. Quindi un 10% in più rispetto al dato nazionale dello stesso periodo di tempo, da 6.273 a 3.179 (49%).

Migliore sorte non è toccata alla provincia di Salerno dove, sempre nei sei anni presi in considerazione (2006-2011), le richieste per l’adozione internazionale sono calate del 41% (da 142 a 83). Calo ancor più preoccupante per le richieste di adozioni nazionali del 44% (da 527 a 294).

Di questo passo la Campania sarà una delle prime regioni italiane a dire addio alle adozioni internazionali.


Quali sono le cause di ciò che appare proprio una crisi di fiducia? Come ridare speranza alle coppie della Campania?

Ai.Bi., dopo aver fatto un’analisi sul piano culturale, economico e di sistema, ha elaborato una proposta di riforma della L.184/83 che verrà presentata e dibattuta in occasione del convegnoOltre la crisi: più famiglie e più adozioni. Verso una nuova legge dell’adozione internazionale”, organizzato per il 29 Novembre a Salerno dalle 16.00 alle 19.30presso il Salone dei Marmi del Comune, in Via Roma.

Questa è la settima tappa della Road Map di Ai.Bi. dopo il VII Incontro mondiale delle Famiglie (Milano) ,Montecolombo (RN), Barletta (BAT), Thiene (VI), Vobarno (BS) e Bolzano.

L’iniziativa, curata dalla sede locale di Ai.Bi., si svolge in collaborazione con: Comune di Salerno, Assessorato Politiche Sociali, Arcidiocesi Salerno – Campania – Acerno, Pastorale della Famiglia di Salerno, ACLI di Salerno, La Pietra Scartata, Forum delle Associazioni Familiari, Forum delle Associazioni Familiari Campania, AGAS – Associazione Giovane avvocatura salernitana, Camera per i minori di Salerno.

Il Presidente di Ai.Bi., Marco Griffini, presenterà il quadro generale della crisi delle adozioni internazionali in Italia, calandosi poi nella realtà di Salerno.

Leggi il programma