Stramaccioni (Inter): “Ogni giocatore dovrebbe essere un esempio di impegno nella solidarietà”

_IVN0179“Sono per le adozioni nazionali, figuriamoci per quelle internazionali! È troppo importante aiutare i bambini in difficoltà perché sono l’asse della società e i piccoli ghanesi che andremo a supportare con questo progetto renderanno grande il proprio paese. State facendo davvero un ottimo lavoro!”. È la signora della tv a parlare, Simona Ventura che, durante la serata di premiazione del 9° Trofeo Amici dei Bambini, si è dimostrata molto attenta e interessata alla presentazione del progetto in Ghana e ha voluto complimentarsi con Ai.Bi. per l’iniziativa benefica.

L’evento di gala, organizzato da U.S. Aldini Bariviera in collaborazione con Ai.Bi., si è svolto martedì 26 febbraio 2013, presso l’hotel Boscolo B4 di Milano.

Moltissimi personaggi famosi del mondo del calcio e dello spettacolo hanno preso parte alla presentazione del “9° Trofeo Amici dei Bambini”, gara calcistica riservata alla categoria esordienti 2000 e che coinvolgerà ben 24 squadre. Il torneo si disputerà dal 27 marzo al 19 maggio 2013 presso il centro sportivo Aldini, a Milano, e il suo ricavato sarà totalmente devoluto alle attività della Casa Accoglienza “Living Faith Foundation” in Ghana.

Abbiamo incontrato il CT della Nazionale Cesare Prandelli che, sul rapporto fra il mondo dello sport – nello specifico del calcio – e il valore della solidarietà, ci ha detto:

“Il calcio dovrebbe sempre essere sensibile alle richieste della solidarietà, basta poco! Come gruppo della Nazionale, ogni volta che andiamo in ritiro a Coverciano, lasciamo che i bambini guardino gli allenamenti dei calciatori, e siamo sempre contenti di incontrare i più piccoli, soprattutto quelli malati, perché basta poco per renderli felici, e a noi non costa nulla!”.

Durante la serata il mister ha anche parlato del suo codice etico: “Vestire la maglia della Nazionale ci fa avere una grande responsabilità perché siamo d’esempio a molti bimbi e adolescenti. Ecco perché chi viene convocato in Nazionale deve saper accettare il codice di comportamento e di linguaggio che impongo, altrimenti non viene chiamato”.

Un grande protagonista dell’evento, premiato da Simona Ventura come Allenatore Emergente, è stato il giovane mister dell’Inter Andrea Stramaccioni, che ci ha detto: “Nel momento in cui rappresentiamo un modello per molti ragazzi da emulare, non possiamo non essere esempi di solidarietà, per tutti e sempre.” Alla nostra provocatoria proposta di associare ad ogni calciatore un bambino abbandonato da aiutare attraverso un Sostegno Senza Distanza ha dichiarato: “La proposta è molto interessante, ma reputo opportuno che questa scelta sia fatta da ogni giocatore in modo individuale, e non collettivo, secondo la propria coscienza. Altrimenti diventerebbe un gesto “imposto”, poco autentico e sentito”.

A presentare la premiazione è stato il giornalista sportivo Ivan Zazzaroni che, prima di salire sul palco, ha dichiarato: “Il rapporto fra solidarietà e calcio oserei definirlo eccessivo per il pluralismo delle forse che ha. A volte ci sono così tante manifestazioni che si rischia di perdere il senso vero della solidarietà o di aderire solo per pulirsi la coscienza. Ci si deve concentrare sulla qualità più che sulla quantità. E poi, chi davvero fa gesti grandi di solidarietà, non li pubblicizza”.

La casa accoglienza in Ghana ha sede nella città di Sogakope nella regione del Lago Volta e accoglie 35 bambini, molti dei quali abbandonati dalle proprie famiglie a causa della povertà. La struttura comprende non solo il centro d’accoglienza, ma anche una scuola frequentata dai minori ospitati e da quelli appartenenti alla comunità locale. Il sogno di Ai.Bi. è di reinserire i bambini nelle proprie famiglie attraverso un sostegno economico e psico-sociale, oltre che garantire il diritto allo studio e all’istruzione.

Tra i premiati dell’evento ci sono stati anche i seguenti personaggi del mondo del calcio e dello spettacolo: Antonio Percassi, Pierpaolo Marino, Filippo Inzaghi, Andrea Ranocchia, Mattia De Sciglio, Mario Sampirisi, Enzo Montemurro, Paola Ferrari, Giorgio Scapini, Alessandro Pistone, Marco Barollo.

[nggallery id=28]