Ucraina. Come ci si sente a cominciare la nuova vita da adulti?

Diventare grandi e sicuri di se stessi non è così facile se non si può contare sull’amore di una famiglia ma, grazie ai sostenitori, anche i ragazzi accolti al centro Volodarka possono spiccare il volo

Quando un minore, cresciuto serenamente in famiglia, finisce il percorso scolastico e si avvia verso l’età adulta, vive questo passaggio in maniera naturale e sicuro di se stesso, protetto dalle attenzioni dei propri genitori e indirizzato verso la strada più lineare.

Purtroppo non è sempre così. Chi è costretto a vivere senza un famiglia, o lontana da essa, non può dare per scontato consigli e cure e il cammino verso l’autonomia non è così ovvio.

In Ucraina, grazie al Sostegno a Distanza, un’equipe multidisciplinare di Amici dei Bambini supporta gli operatori del centro Volodarka, che accoglie 180 bambini e adolescenti, tra i 6 e i 18 anni, orfani di guerra o figli di famiglie disagiate, nella realizzazione di Progetti di Vita Individuali che rispondono alle specifiche esigenze di ciascun bambino o adolescente accolto, promuovendone, quando possibile, il reinserimento in famiglia e assicurando un supporto educativo, scolastico, medico e psicologico personalizzato. Gli adolescenti seguono percorsi mirati ad acquisire una maggiore autostima e  sicurezza nelle proprie capacità e corsi di formazione professionale per un progressivo raggiungimento dell’autonomia e un futuro oltre l’istituto.

Finalmente la scuola è finita anche per i ragazzi accolti al centro Volodarka… come ci si sente a cominciare la nuova vita da adulti? Dopo una bella festa, abbiamo incontrato alcuni ragazzi con varie situazioni famigliari e abbiamo scambiato con loro un po’ di pensieri a proposito di come andare avanti nella vita “da adulti” e quali sono gli strumenti acquisiti per affrontare le diverse situazioni. Ci siamo ritrovati molto sorpresi per il grado di coscienza, coraggio e libertà delle loro risposte!

La gioia di poter conoscere il mondo in tutte le sue diversità e bellezze e la possibilità di applicare le conoscenze acquisite a scuola nella vita reale hanno poi lasciato spazio al naturale timore nell’affrontare situazioni nuove. Ma, anche grazie all’aiuto dei sostenitori, nel tempo è stato svolto un importante lavoro con i ragazzi affinché imparassero a non aver paura ad affrontare le loro paure. Non ci resta che augurare loro buon viaggio nella vita e che possano apprezzare ogni momento.

Diventa anche tu un sostenitore del centro di accoglienza Volodarka, puoi fare la differenza per questi ragazzi che non hanno una rete familiare in grado di sostenerli e proteggerli nel passaggio dall’infanzia all’età adulta.  Inoltre potrai seguire e accompagnare ogni giorno la vita, i progressi e le difficoltà dei 180 bambini abbandonati accolti grazie a report mensili infatti sarai costantemente aggiornato sui progressi raggiunti e le difficoltà affrontate.

Attiva un Sostegno a Distanza, bastano 25 euro al mese.

RICHIEDI INFO Oppure Attiva un Sostegno a Distanza