Vietnam: adozioni internazionali aperte solo per gli “Special Need”

vietnamSalgono a tre le agenzie americane autorizzate ad adottare in Vietnam. Il ministero di Giustizia del Paese asiatico ha inserito Alliance for Children tra le organizzazioni che possono operare all’interno del Programma di Adozioni Speciali. Come le altre due: la Dillon International e la Holt International Children’s Services, già presenti da tempo.

Tra il 1999 e il 2003 i bambini nati in Vietnam e adottati da famiglie americane sono stati 5578. Ma se nel 2008 le adozioni concluse furono 748, l’anno successivo passarono a 481, per azzerarsi quasi nel 2010, quando si contano sulla punta delle dita: solo 9 i bimbi adottati. Era l’anno nel quale il Vietnam si era dato la nuova legge sull’adozione, ancora in vigore. Poi dal 2011 al 2013 le adozioni dal Vietnam verso l’America sono state sospese.

La presenza di tre agenzie potrà rilanciare le adozioni nel Paese asiatico. Ma sempre nel rispetto della Convenzione de L’Aja, gli Stati Uniti hanno avviato un programma di adozione limitato a bambini con bisogni speciali, ovvero quelli d’età superiore ai cinque anni, gruppi di fratelli o bimbi con qualche problema di salute. Tutti gli altri minori in stato di abbandono non rientranti nei parametri dei cosiddetti ‘bisogni speciali’ non potranno essere adottati da famiglie americane.


Fonte: Dipartimento di Stato americano