11-20 novembre, Milano: COSTRUIRE UN’EUROPA INCLUSIVA: il contributo della partecipazione dei bambini e dei ragazzi

COSTRUIRE UN’EUROPA INCLUSIVA: il contributo della partecipazione dei bambini e dei ragazzi

Milano 11 – 20 Novembre 2013

PROGRAMMA


10th EUROCHILD

ANNUAL CONFERENCE 2013

“Building an inclusive Europe: the contribution of children’s participation”

sostenuto dal programma PROGRESS della Commissione Europea

 

DA MARTEDÌ 12 A VENERDÌ 15

“Valuing Young People’s Participation”

Programma dei bambini e dei ragazzi

 

MERCOLEDÌ 13

15.00 – Sessione di apertura

17.00 – Forum delle buone pratiche

19.30 – Ricevimento di benvenuto

 

GIOVEDÌ 14

ore 9.00 – 13.00

Investing in Children

Tavola rotonda sulle politiche dell’infanzia in Italia alla luce della Raccomandazione Europea “Investire nell’infanzia per interrompere lo svantaggio sociale”

La povertà infantile grava sulla società e sull’economia europea e dei Paesi membri impedendo ai bambini di realizzare il loro pieno potenziale e negando loro l’accesso ai diritti fondamentali. Più di 25 milioni di bambini nell’Unione Europea sono in situazione di povertà, deprivazione materiale e/ o vivono in famiglie in cui nessun adulto lavora. In Italia, sono quasi due milioni di cui 720 mila vivono in condizioni di povertà assoluta, senza cibo e senza un’adeguata assistenza sanitaria. In questo contesto, inasprito dalla crisi economica, si inserisce la Raccomandazione della Commissione Europea “Investing in Children: breaking the Cycle of Disadvantage” in cui si individuano la lotta alla povertà infantile e all’esclusione sociale per il superamento del disagio e la creazione di condizioni di benessere come strategie centrali per realizzare una crescita intelligente e inclusiva per l’Europa 2020. La Raccomandazione indica un approccio alle politiche dell’infanzia da declinare a livello nazionale costruito secondo strategie integrate basate sull’accesso a risorse adeguate, sull’accesso a servizi di qualità a prezzi accessibili e sul diritto di bambini e ragazzi a partecipare alla vita sociale. Il documento sottolinea come l’investimento sociale sia parte integrante della strategia di uscita dalla crisi attuale e di costruzione di un futuro per l’Europa, ponendosi in controtendenza rispetto ai tagli dei servizi rivolti a infanzia, educazione, famiglia e genitorialità che sono stati imposti a livello nazionale.

La tavola rotonda vuole essere un’occasione di dialogo e confronto – a partire dai contenuti della Raccomandazione – per condividere e dibattere le diverse esperienze e prospettive sulle politiche sociali a contrasto della povertà infantile e dell’esclusione sociale in Italia. Sarà dedicato particolare rilievo all’implementazione della Raccomandazione come strumento di rilancio dell’investimento nell’infanzia che è investimento nella società tutta, essenziale per interrompere il perpetuarsi dello svantaggio sociale e per costruire un futuro di benessere e inclusione condivisi. Alla tavola rotonda parteciperanno apportando il loro contributo e stimolando il dibattito esponenti di istituzioni e reti italiane ed europee che operano per la protezione dell’infanzia e la promozione e tutela dei suoi diritti fondamentali. Sono inoltre invitate a partecipare organizzazioni impegnate nel miglioramento delle politiche sociali nazionali a favore dell’infanzia e dell’adolescenza, interessate alla Raccomandazione come strumento di influenza positiva e di orientamento. Si prevedono fino a 25 partecipanti.

14.00 – Workshops

16.30 – Sessione speciale con bambini e ragazzi

16.30 – Sessione aperta con gli esperti

19.30 – Conference dinner

 

VENERDÌ 15

9.00 – Tavola rotonda

11.30 – Conclusioni