A adozione internazionale. Mio marito ha 61 anni, io 57: molti enti ci hanno detto di ‘lasciar perdere’ l’idea della adozione, ma noi abbiamo l’idoneità .Voi che dite?

Buongiorno,
siamo una coppia sposata da più di 20 anni e, ahimè, ormai un po’ in là con gli anni. Mio marito ha 61 anni, io 57. Nonostante non siamo più giovani, sentiamo da tempo il desiderio di diventare genitori e, avendo il certificato d’idoneità all’adozione, abbiamo chiesto un po’ di informazioni a qualche ente. Purtroppo, dobbiamo dire che la reazione è stata tutte le volte un invito, più o meno velato, a lasciar perdere. Possiamo capire le perplessità, ma in noi il desiderio è forte. Voi cosa ne pensate? Ci sono limiti oggettivi per procedere all’adozione anche alla nostra età? Oppure è solo un problema di “opportunità”?

Grazie per il parere che ci darete.
Un cordiale saluto

Buongiorno,
sebbene non siate più una coppia “giovane”, anche in considerazione del fatto che siete già in possesso di un decreto di idoneità all’adozione di un minore straniero rilasciato dal Tribunale per i Minorenni la possibilità di adottare non vi è certamente preclusa a prescindere.

Fatta questa premessa, è doveroso tenere presenti alcuni elementi.
Innanzitutto, la legge italiana prevede che la differenza di età tra il minore adottato e gli aspiranti genitori adottivi (almeno uno dei due coniugi) non debba essere superiore a 45 anni. Nel vostro caso, dunque, è necessario essere disponibili all’adozione di un minore di almeno 12 anni, se non di più (la differenza di 45 anni, infatti, dovrà essere rispettata nel momento in cui verrete abbinati dall’Autorità Centrale del Paese di destinazione).
Inoltre, in diversi Paesi di origine dei minori la normativa di riferimento per l’adozione internazionale pone un limite all’età degli aspiranti genitori adottivi: qui, coniugi con età superiore a 50 o 55 anni non possono portare a termine la procedura di adozione a prescindere dall’età del minore in stato di adottabilità.
In generale, dunque, se il vostro desiderio è realmente quello di adottare, potete ancora farlo. Dovete però affidarvi a un ente che sia autorizzato in almeno un Paese straniero in cui non sia preclusa l’adozione a coniugi con più di 55 anni e dovete sentirvi pronti ad adottare minori grandicelli; minori che per via della loro età la quasi totalità delle coppie più giovani non è disponibile ad adottare.

Sicuramente, può esservi utile frequentare dei corsi pensati appositamente per formare le coppie sull’adozione di bambini grandi, come quelli organizzati da Faris. In occasioni come queste, ma anche attraverso un ente, avrete anche modo di poter contattare coppie che hanno già adottato bambini grandi, così da sentire i loro racconti e le loro esperienze.


Un caro saluto
Staff Adozione Internazionale Ai.Bi.

Per chi volesse avere maggiori informazioni sull’adozione internazionale o volesse partecipare ad un primo incontro informativo, può accedere alla pagina di Ai.Bi. dedicata cliccando QUI

Richiedi Informazioni sull'Adozione Internazionale