Adozione Internazionale. Posso essere seguito da un ente fuori dalla mia regione di residenza?

Gentile Ai.Bi.,

siamo una coppia che ha ottenuto il decreto di idoneità per l’adozione internazionale dal Tribunale di Bologna; abbiamo due residenze diverse ma presto ne avremo una sola perché ci trasferiremo in Puglia. Vorremmo sapere se possiamo essere seguiti da un ente che ha una sede in Puglia anche se il nostro decreto è stato rilasciato da un tribunale diverso. Abbiamo contattato la CAI ma non abbiamo avuto risposta, un ente ci ha risposto che non si può. Ci potete aiutare a capire cosa dobbiamo fare?

Grazie, Elisa e Fabio.

Carissimi,

il vostro problema non mi sembra di difficile soluzione. Come Ai.Bi. abbiamo avuto diverse coppie che avevano ottenuto il decreto di idoneità da un Tribunale ma che poi, per problemi lavorativi, si erano dovuti spostare in una regione diversa da quella in cui avevano ottenuto il decreto. Non è stato un problema. Il decreto è valido ed è possibile farsi seguire nella regione in cui poi deciderete di vivere, da un ente a cui affiderete la vostra pratica di adozione. Dovrete semplicemente avvisare il Tribunale che vi ha rilasciato il decreto di idoneità dell’avvenuto cambio di residenza (inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno).


Cordialmente.

Irene Bertuzzi
Ufficio Adozioni Internazionali Ai.Bi. – Amici dei Bambini