adozione internazionale. Nelle parole dei figli adottivi la bellezza di questa scelta di genitorialità

Adozione internazionale. Primo quadrimestre 2018: continua la ‘discesa’ delle adozioni. Russia, India e Colombia ai primi tre posti

I dati parlano di una media mensile generale, in Italia, pari a 77 adozioni concluse: nel 2017 erano state 97, 129 tre anni fa. Il calo è notevole guardando al dato del 2011, quando gli iter adottivi completati erano stati 263 in media al mese

I numeri sugli ingressi dei minori nel nostro Paese indicano che nei primi quattro mesi di quest’anno il record è dei minori provenienti dalla Federazione Russa, con 52 bambini; subito dietro l’India con 47 bimbi e quindi la Colombia con 40. La prima e unica realtà africana tra i primi 16 Paesi in ‘graduatoria’ è l’Etiopia, al quinto posto per numero di minori arrivati in Italia

adozione internazionale. L'Africa trascina giù il computo totale medio mensile del primo quadrimestre 2018Tempo di rilancio, tempo di rimboccarsi le maniche per trasformare in realtà il grido di aiuto dell’infanzia abbandonata nel mondo: è il momento di invertire la rotta e tornare a dare fiducia all’adozione internazionale. A confermarlo, la notizia arrivata ieri, secondo cui finalmente lo Stato metterà a disposizione delle coppie che hanno concluso procedure adottive tra il 2012 e il 2017 un ‘tesoretto’ di 40 milioni di euro per il rimborso almeno parziale delle spese sostenute.

L’impatto positivo di questa notizia andrà vagliato con attenzione nei prossimi mesi, soprattutto per verificare se, effettivamente, anche un problema tra i più ‘sentiti’ dalle coppie interessate all’adozione quale il costo delle procedure, potrà essere finalmente superato. Al momento, i numeri dei primi quattro mesi di adozioni internazionali nel 2018 parlano di un lento, ma costante declino delle adozioni. Il dato più chiaro è quello relativo alla media mensile di pratiche concluse: nel 2017, anno non esaltante, erano state 97, il primo quadrimestre 2018 sono state 77. Cifra ampiamente più bassa rispetto alle 263 procedure adottive concluse nel 2011, come pure rispetto alle 205 del 2012 o, persino, alle 129 del 2016.

La persistenza della crisi, che ancora fa fatica a ridimensionarsi, sta soprattutto – a ben guardare – nell’analisi dei 371 ingressi totali di minori divisi per Paese, di cui 18 bebè con meno di un anno, 150 bambini di età compresa tra 1 e 4 anni, 183 tra i 5 e i 9 anni e 20 minori con più di 10 anni: in Italia il record spetta, nei primi quattro mesi del 2018, alla Federazione Russa con 52 ingressi; dietro ci sono l’India (47 bambini), la Colombia (40 bambini) e l’Ungheria (37). Solo 26 i minori senza famiglia provenienti dall’Etiopia, unico Paese africano tra i primi 16 in ‘graduatoria’. Proprio da qui, dalle nuove importanti possibilità di risposta al grido di dolore dell’infanzia abbandonata che proviene dal continente africano, si può e si deve ripartire. Perché nonostante tutti i problemi recenti, le novità dell’ultimo anno – più ancora dei numeri nudi e crudi – portano a non smettere di sperare in un futuro diverso.


 

Ecco, nel dettaglio, il numero degli ingressi dei minori in Italia tra gennaio e aprile 2018:

Fed. Russa                                          52

India                                                     47

Colombia                                            40

Ungheria                                             37

Etiopia                                                 26

Bulgaria                                               23

Cina                                                     22

Vietnam                                               21

Haiti                                                     17

Lituania                                               12

Polonia                                                 9

Ucraina                                                9

Perù                                                     9

Brasile                                                  8

Cile                                                       5

Filippine                                               5

Burkina                                                5

Nigeria                                                 5

Armenia                                               3

Romania                                              3

Moldavia                                             3

Corea del Sud                                    2

Portogallo                                           1

Congo Rep. Pop.                               1

Taiwan                                                1

Thailandia                                          1

Madagascar                                      1

Mongolia                                            1

Costa Rica                                          1

Messico                                              1