Adozioni. Cerchiamo l’ente che possa soddisfare i nostri desideri

Siamo una coppia che vuole adottare, siamo ancora all’inizio del percorso ma vogliamo accorciare i tempi cercando di individuare l’ente che possa soddisfare meglio i nostri desideri, così da essere pronti appena ottenuta l’idoneità.

Il vostre ente è in grado di soddisfarli? Ci spieghiamo meglio: siamo convinti di voler dare conferimento a un ente che possa soddisfare le nostre esigenze; abbiamo delle nostre convinzioni: l’ ente a cui noi pensiamo deve essere abbastanza strutturato, avere diversi Paesi e la possibilità di abbinarci a un bambino in tempi abbastanza brevi e con un’età prescolare.

Michela e Fabrizio

Carissimi Michela e Fabrizio,

capisco perfettamente che una coppia che si avvicina all’adozione ha mille interrogativi e perplessità: ci sono tanti enti, come fare a scegliere quello che va bene per noi? Partire dalle proprie esigenze non è la cosa migliore. Certamente ciascuno ha le proprie convinzioni che devono tenere però conto della realtà dell’adozione internazionale oggi.


Ci sono tanti bambini abbandonati che hanno bisogno di una famiglia: anche loro sognano di avere una mamma ed un papà che li possano amare. L’atteggiamento giusto è quello di mettersi a loro disposizione. Occorre provare a mettersi nei loro panni: così forse le nostre esigenze e convinzioni si scioglierebbero come neve al sole.

Se facciamo spazio nel nostro cuore potremo individuare l’ente che ci sembra maggiormente vicino al nostro modo di pensare: l’importante è che al centro venga sempre posto il bambino. Non so se è questo che volevate sentirvi dire ma è il suggerimento che mi sento di fare.

Irene Bertuzzi

Area adozioni internazionali Ai.Bi.