BAMBINIXLAPACE. Ucraina: “Mio papà tornerà un giorno…”

Ala ospite al centro di accoglienza Carpineni, aspetta che torni il suo papà… nell’attesa, ci pensa l’equipe di Ai.Bi. a distrarla e confortarla dalle sue paure…

 “Mio papà è fuori per lavoro… Tra poco tornerà e ci verrà a prendere a casa…” questo ha raccontato all’equipe di Ai.Bi. Moldova, Ala, una bambina ucraina di 8 anni, ospite del Centro di Accoglienza temporanea per i profughi di Carpineni, in Moldova.

Insieme ad altri bambini che frequentano la ludoteca realizzata da Ai.Bi. a Carpineni, Ala ha partecipato ad un gioco improvvisato dalle animatrici, che ai minori ospiti della struttura è piaciuto molto. Un’intervista su temi liberi, a scelta del bambino, ha permesso ai piccoli protagonisti di sentirsi delle vere “star” ma, allo stesso tempo, di liberarsi delle paure e degli incubi provocati dalla guerra.

I bambini sono partiti dal raccontare cose semplici e banali, come quella dell’animale di compagnia che si sono portati dietro dall’Ucraina, chi e come si prende cura di esso, degli uccellini che cantano tutte le mattine alla finestra e poi, ad un tratto, Ala ha aggiunto: “Sai, noi tra poco andremo via, appena torna mio papà dallo smistamento per lavoro. Lui è molto bravo, a volte si arrabbia, ma solo a volte, di solito è molto allegro e gli piace giocare insieme a me. Mi manca tanto, ma so che tornerà, un giorno…

Sostieni anche tu la campagna di Ai.BI. BAMBINIXLAPACE

Ai.Bi. fin dall’inizio del conflitto, è accanto alla popolazione ucraina in fuga dalla guerra, attraverso la campagna BAMBINIxLAPACE.   Chiunque può partecipare scegliendo una delle varie modalità di aiuto e vicinanza alle famiglie e i bambini ucraini. Perché, ora, il loro futuro dipende anche da te!

EMERGENZA UCRAINADONA ORA