Bolivia. “Anche io da grande voglio fare il dottore!”

Garantiamo il diritto alla salute dei piccoli ospiti dell’Istituto Niño Jesus di La Paz grazie al Sostegno a Distanza

Amici dei Bambini lavora in coordinamento con il Centro di Accoglienza del Centro Niño Jesús di La Paz in diverse attività, per il benessere dei bambini e per far sì che i loro diritti siano rispettati. Ai.Bi. collabora  affinché i bambini possano avere una qualità di vita ottimale anche in termini di salute. Il diritto alla salute infatti in questi tempi di pandemia è stato fortemente violato poiché risulta sempre più difficile trovare i farmaci che si necessitano.

Il Centro di accoglienza Niño Jesús fu fondato nella città di La Paz nel lontano 1968. Si compone da un edificio centrale e cinque casette che garantiscono un ambiente di tipo familiare più idoneo alla crescita dei piccoli accolti, che hanno dagli zero ai sei anni. 60 piccoli ospiti, 60 vite di cui ci sentiamo responsabili ogni giorno per una crescita serena e sana.

Dallo scorso marzo 2020 si stanno rispettando tutte le misure di sicurezza di prevenzione per il Covid19 ed i bambini si trovano in una sorta di bolla di protezione. Ma questo non significa che non sia ammalino! Le patologie della prima infanzia sono svariate: ad uno dei piccoli, Angel, si è manifestata un’estesa dermatite. E’ stato necessario l’intervento del medico specialista e l’uso di pomate e medicinali che purtroppo non rientrano nel piano sanitario previsto dalla copertura assicurativa.

Un altro caso è stato quello di un bambino entrato al Niño Jesús con una grave malnutrizione e che ha avuto necessità di recarsi costantemente all’Ospedale Pediatrico. Anche per lui il problema sorge quando l’assicurazione non copre i farmaci che il bambino necessita per trattamento.

Poi ci sono i bambini che non possono entrare nel Centro di Accoglienza perché sprovvisti del test Covid19, requisito essenziale per l’ammissione ai centri e che ha un costo elevato.

Ai.Bi collabora in questi e tanti altri casi. Grazie ai contributi provenienti dall’adozione e dai sostegni a distanza è possibile assicurare a Angel, Manuel, Mauricio, Cielo, Anita e tantissimi altri il diritto a cure adeguate e alla salute.

Così finalmente Angel sta per dimenticarsi della sua dermatite e presto sarà tra le braccia della sua mamma e del suo papà adottivi. Manuel ricoverato a lungo per una grave forma di malnutrizione, ora è al Centro. Continua con l’alimentazione speciale, integratori e alcuni farmaci ma è un bambino resiliente che nonostante il suo difficile passato ha tanta vitalità, carisma e un legame speciale con la sua sostenitrice (qui la chiamano “madrina”) italiana: Manuelito si addormenta solo con una coperta che gli fu donata anni fa dalla sua sostenitrice, e lui, nonostante la distanza, sente di abbracciarla attraverso la sua copertina.

Grazie a tutti i nostri sostenitori per aver fatto la differenza per questi bambini.

Diventa anche tu un sostenitore del centro Niño Jesus di La Paz, puoi fare la differenza per questi bambini che non hanno una rete familiare in grado di sostenerli e proteggerli. Inoltre potrai seguire e accompagnare ogni giorno la vita, i progressi e le difficoltà dei 60 bambini ospiti; grazie a report mensili infatti sarai costantemente aggiornato sui progressi raggiunti e le difficoltà affrontate.

Attiva un Sostegno a Distanza in Bolivia, bastano 25 euro al mese.

Sostieni a distanza