Bolivia. La storia del piccolo Mateo. Tornato con la sua mamma grazie ad Ai.Bi.

Le storie a lieto fine sono possibili. Grazie ai tanti sostenitori a distanza di Amici dei Bambini

Il piccolo Mateo ha trascorso un anno e due mesi presso il centro di accoglienza di Niño Jesus. Un periodo durante il quale, grazie a un lavoro di indagini svolto in collaborazione con lo staff di Ai.Bi. – Amici dei Bambini della Bolivia è stato possibile rintracciare la sua mamma. Lei aveva 21 anni ed è stato possibile, secondo la legge, procedere alla riunificazione familiare ovvero al nuovo affidamento di Mateo alla propria madre.

Oggi Mateo ha due anni e sette mesi e sua madre 23 anni. Sia il centro di accoglienza che la Defensoria (servizi di tutela) non avevano loro notizie e non si sapeva dove potessero essere. Si sono dovuti trasferire perché la madre potesse trovare un lavoro, ma senza che i Servizi fossero stati avvisati e aggiornati sul nuovo domicilio della famiglia. Così, giovedì 18 luglio 2019, con il supporto di Amici dei Bambini, è stato possibile individuare finalmente la madre di Mateo che ha aggiornato i servizi sulla propria situazione e ha sottoposto il piccolo ad una valutazione psicologica per valutarne lo stato generale. Positivo.

Soddisfazione e nuovi ringraziamenti sono arrivati ad Ai.Bi. dal team tecnico del Centro de accoglienza e dalla Defensoría dei bambini e delle bambine per il lavoro che l’associazione ha prestato e continua a prestare, grazie al supporto generoso e affezionato dei propri sostenitori a distanza in Italia. Sostenitori che contribuiscono a rendere possibile il sogno di Mateo e di tanti altri bambini a tornare a vivere con la propria famiglia. E tu potresti essere uno di loro. Scopri come.

RICHIEDI INFO Oppure ATTIVA ADOZIONE A DISTANZA