Bolivia. Quattro fratellini uniti dallo stesso destino: l’abbandono. Tu puoi donargli il sorriso

Quattro fratellini sono entrati al adotta un bambino a distanza dopo essere stati abbandonati da entrambi i genitori.

I bambini per un  breve periodo hanno vissuto con la mamma in una stanza in affitto ma poi, spinta dalla miseria e disperazione, quest’ultima ha deciso di andare via abbandonando a se stessi i bambini. Il padre, infatti, che già si faceva vivo sporadicamente, dopo aver provato di trovare la donna (senza successo), anche lui ha deciso di fare perdere del tutto le propri tracce.

Lo zio materno dei bambini, venuto a conoscenza della situazione, ha denunciato il fatto alla Difensora dell’Infanzia e dell’Adolescenza che si sono recati nella casa dove si trovavano i bambini: qui li hanno trovati in uno stato deprimente e di totale abbandono.

La Difensora dell’Infanzia e dell’Adolescenza, dopo aver appurato che nessuno dei parenti aveva intenzione di assumersi la responsabilità dei quattro bambini, ha deciso di procedere con l’istituzionalizzazione dei fratellini. E così da quel giorno vivono nel adotta un bambino a distanza, un piccolo nido per i bimbi abbandonati. Al momento il centro accoglie circa 100 minori, di età compresa tra 0 e 6 anni.

I quattro fratellini mostrano una relazione affettiva stretta, il fratello maggiore ha 6 anni e continua a chiedere della mamma. A lui è molto legata la sorella di 5 anni che non vuole separarsi mai dal fratello maggiore. Gli altri due bambini piccoli si sono adattati al centro con maggior facilità rispetto ai due più grandicelli. Tutti sono seguiti dallo psicologo e vengono coinvolti e impegnati in attività ludiche e ricreative studiate per loro.

Qui i 4 fratellini come gli altri 100, si svegliano presto la mattina, fanno colazione e si preparano per andare all’asilo nido o alla scuola materna dove studiano e imparano nuove cose. Vederli sorridere ogni giorno riempie il cuore di chi li vede, li immagina, li ascolta. Ma per farli sorridere bisogna offrir loro la possibilità di sentirsi bambini e soprattutto figli.

Il adotta un bambino a distanza può donare quel sorriso, migliorando le loro condizioni di vita, infatti Ai.Bi., tramite questo gesto prezioso, promuove momenti di gioco e attività ricreative con i minori ospiti della struttura, allo scopo di potergli garantire spazi e momenti propri dell’infanzia; fornisce appoggio scolastico, medico e psicologico; realizza delle indagini familiari e segue le procedure di rilascio del certificato di nascita.

Attiva un Sostegno a Distanza