Caserta: “Fare famiglia oggi”, una battaglia non ancora vinta

Il 14 ottobre alla Reggia di Caserta, nell’Aula Magna della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, si terrà il IV Convegno Nazionale “Il Minore Richiede Una Famiglia. Fare Famiglia Oggi”. I lavori saranno aperti alle 9.30 e proseguiranno per tutta la giornata, fra seminari e tavole rotonde, fino alle 16.30.

Il convegno permetterà agli addetti ai lavori di riflettere e confrontarsi sui risultati ottenuti dalla legge 149 e sui risultati ottenuti nell’ambito dell’accoglienza dei minori abbandonati a dieci anni dalla sua promulgazione.

Le varie sessioni approfondiranno i temi del welfare familiare e della tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza con il supporto di autorità del settore, fra cui Francesco Belletti, presidente del Forum nazionale delle associazioni Familiari, l’On. Luisa Santolini, componente della commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza e la Sen. Anna Maria Serafini, vicepresidente della stessa commissione. Da sottolineare anche la presenza, come moderatrice, di Melita Cavallo, presidente del Tribunale dei Minorenni di Roma. È prevista anche la partecipazione del sottosegretario Giovanardi e del Ministro Carfagna.


Monica Barbarotto, responsabile area culturale (studi e ricerche) di Ai.Bi. interverrà con una relazione sull’affido in Europa, ove oltre 1 milione di minori vive fuori famiglia mentre il 50% in affido familiare. Grazie ad una ricerca condotta nel quadro del programma Fundamental Rights and Citizenship dell’Unione Europea, si sono messi a confronto quattro sistemi di affido molto diversi ma rappresentativi della situazione in Europa. La ricerca, oltre a mettere in luce punti di forza e debolezza di ogni sistema, evidenzia anche tratti tristemente comuni. Un esempio per tutti, la temporaneità dell’affido: apparentemente prevista da tutti i sistemi, in realtà rispettata da nessuno. Altro dato saliente, il coinvolgimento della Società Civile Organizzata nelle gestione dell’affido. In Europa il terzo settore risulta avere un ruolo strategico nella gestione del sistema affido. Tutti i dati della ricerca potranno essere rintracciati nella pubblicazione: “2011 Report on Child abandonment & Foster Care” e relative National Guidelines.