Cina. Ma perché il ricongiungimento familiare non può essere equiparato ad un’adozione internazionale?

Gentile redazione,

Siamo due aspiranti genitori adottivi in attesa di “abbracciare” nostra figlia. Abbiamo intrapreso il meraviglioso percorso dell’adozione internazionale che ci ha portato ad essere abbinati ad una bellissima bambina cinese. Non vediamo l’ora di raggiungerla e fremiamo per partire al più presto. Abbiamo letto sui giornali dell’apertura di Pechino agli stranieri che abbiano familiari in Cina, al fine del ricongiungimento familiare e ci siamo chiesti se l’adozione internazionale non potrebbe essere ricompresa in questa ipotesi.

Grazie

Barbara

Cara Barbara


A partire dalla metà di agosto, come noto, i cittadini di molti Paesi europei (tra cui l’Italia) muniti di permesso di soggiorno cinese valido possono richiedere un visto per l’ingresso in Cina per ricongiungersi ai propri familiari. 

Tale apertura del Governo cinese ha illuso molti aspiranti genitori adottivi, già abbinati a un minore cinese, di poter finalmente partire alla volta della Cina e abbracciare per la prima volta i propri figli.

Il ricongiungimento familiare può essere equiparato all’adozione internazionale?

Purtroppo, così non è.

Oltre a non essere in possesso di un permesso di soggiorno cinese valido, le coppie in attesa di concludere la procedura di adozione internazionale non sono ancora formalmente i genitori dei minori a cui sono state abbinate con l’intermediazione degli enti autorizzati.

Durante il soggiorno all’estero, infatti, la coppia deve confermare la volontà di adottare il minore. Solo successivamente, verranno predisposti e sottoscritti tutti gli atti notarili necessari a “registrare” la nascita della nuova famiglia.

Da un punto di vista formale, dunque, al momento della partenza per Pechino le coppie non possono indicare alcun familiare da raggiungere nella richiesta del visto.

Enti autorizzati e Commissione per le Adozioni Internazionali stanno lavorando senza sosta affinché l’adozione possa essere inclusa al più presto tra i motivi per i quali sia possibile richiedere il visto per la Cina.

Un caro saluto

Redazione aibinews