Un “dream team” di bambini al Punto Ai.Bi. in Ucraina

Ogni giorno si aggiungono bambini e attività all’interno del Punto Ai.Bi. a Kiev, dove si impara a giocare e a stare insieme in un clima sano e… di pace. Come dice il nome stesso del progetto: Bambini per la Pace

In Ucraina c’è un detto che dice: “Come chiamerai una nave cosi sarà il suo percorso”. Il progetto di Ai.Bi. si chiama “Bambini per la Pace” e lo scopo di tutti coloro che sul territorio vi si dedicano è quello di fare di tutto per creare, all’interno dei “punti Ai.Bi” che stanno nascendo nel Paese, un ambiente confortevole per i piccoli visitatori, così da garantire loro uno sviluppo fisico e mentale sano e tranquillo. Si lavora per la pace, insomma, come dice, per l’appunto, il nome stesso del progetto.

Già diversi bambini al punto Ai.Bi.: un piccolo “dream team” di entusiasmo e speranza

Nello spazio che ha aperto a Kiev, nel quartiere di Obolon, a nord, ci sono già dei bambini che vengono con assiduità: per esempio, ci sono i due fratelli Zhora e Zhenia, che sin dal primo giorno sono diventati come due mascotte. A loro si è unita anche Masha, una bambina di 8 anni, trasferita con la sua famiglia da Mariupol. Masha è una ragazza attiva e ha bisogno della compagnia dei suoi coetanei: con i due fratelli sono andati subito d’accordo, trovando giochi e divertimenti comuni.

C’è poi Ksiusha, un’altra bambina di 5 anni, molto socievole, dolce e bella, che ha però qualche problema con la lingua. Prima della guerra aveva fatto dei progressi, ma lo scoppio del conflitto l’ha spaventata e, oggi, lavora con lo psicologo del centro prima di unirsi ai suoi amici per i giochi. A Ksiusha piace disegnare e giocare in palestra con gli altri bambini. Ma più di tutto ama praticare qigong, una sorta di “ginnastica dolce” cinese che viene insegnata dalla ludotecaria Giulia, allenatrice di questa disciplina. Già dopo qualche lezione, la bambina ha iniziato a pronunciare i suoni degli animali, che Giulia aveva insegnato ai bambini durante la settimana.
Ci sono ancora tante cose belle che il “dream team” dei bambini presenti al Punto Ai.Bi. devono scoprire, e tutto lo staff è felice di essere al loro fianco per accompagnarli in questo meraviglioso percorso.

Sostieni anche tu #BAMBINIXLAPACE

Ai.Bi. porta avanti i suoi interventi nell’ambito della campagna #BAMBINIxLAPACE, attiva in Ucraina, Moldova e in Italia. Chiunque può sostenere queste attività con una donazione una tantum o con l’Adozione a Distanza.
Ricordati che tutte le donazioni ad Ai.Bi. godono delle seguenti agevolazioni fiscali.

EMERGENZA UCRAINADONA ORA