Il Sostegno a Distanza è deducibile o detraibile? Cosa devo scrivere e dove nella dichiarazione dei redditi?

Buongiorno a tutti voi,
mi chiamo Franco e ho attivato un Sostegno a Distanza con voi per la prima volta l’anno scorso.
Ho letto che le donazioni del S.a.D. sono deducibili o detraibili, giusto? Vorrei cortesemente sapere dove vanno inserite nella dichiarazione dei redditi e cosa devo scrivere.

Grazie per la risposta
Franco

Caro Franco,
innanzitutto grazie per il suo sostegno senza il quale il nostro impegno a favore di bambini in grave difficoltà familiare non sarebbe possibile. Tutte le donazioni all’Associazione Amici dei Bambini, comprese quelle legate a un’Adozione a Distanza – come nel suo caso – o al Sostegno a Distanza godono di agevolazioni fiscali. A lei spetterà solo scegliere se dedurre o detrarre l’importo donato. Le agevolazioni previste sono infatti differenti, per questo consigliamo sempre di rivolgersi al proprio consulente di fiducia o patronato per scegliere la formula più adatta alle proprie esigenze.

La donazione ad Ai.Bi. è fiscalmente deducibile dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato; oppure è possibile detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato fino ad un massimo di 30.000 euro.

Facendo degli esempi con la deducibilità: se un donatore avesse un reddito annuo di 20.000 euro, con un’Adozione a Distanza da 50 euro al mese, ovvero 600 euro annuali, risparmierebbe sulle tasse 162 euro. Se, invece, avesse un reddito annuo di 30.000 euro risparmierebbe sulle tasse 228 euro.


La detrazione è invece conveniente in casi di redditi bassi, riprendendo gli esempi fatti, sarebbe più conveniente nel primo caso, con un risparmio di 180 euro, ma non nel secondo.

Requisito necessario per l’agevolazione è la modalità di pagamento, che potrà essere effettuata solo con versamento tramite bonifico bancario, bollettino postale, carte di credito e di debito e assegni bancari e circolari. Per poter godere delle agevolazioni fiscali sopra indicate sarà necessario conservare per cinque anni la documentazione comprovante il versamento (bollettino c.c.p., contabile di bonifico, estratto conto bancario).

Inoltre Ai.Bi. spedisce un riepilogo delle somme donate verso il mese di maggio, al fine di ricordare al sostenitore stesso quali sono le agevolazioni fiscali di cui potrà godere nella successiva dichiarazione dei redditi.

Se avesse bisogno del riepilogo urgentemente, scriva a sad@aibi.it e le sarà spedito via e-mail.
E si ricordi: in occasione della sua dichiarazione dei redditi, rinnovi il suo sostegno, senza alcun costo, ai nostri progetti destinando ad Ai.Bi. il suo 5×1000.
Dovrà solo firmare il riquadro dedicato alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale presente nella sua dichiarazione dei redditi (730, CUD o Modello Unico) e indicare il codice fiscale di Ai.Bi. 92504680155.
Per ulteriori informazioni su dove inserire le somme versate nella dichiarazione dei redditi, può cliccare qui.
Nella speranza di aver risposto alla sua domanda, la ringraziamo per averci scritto

Un caro saluto
Staff Sostegno a Distanza